Australian Open 2018, Qualificazioni maschili: a Melbourne domina la pioggia. Sonego, Giannessi, Caruso e Napolitano rimandati a domani

Poco tennis e tanta, tantissima pioggia nella terza giornata di qualificazioni agli Australian Open 2018. Nella mattinata di Melbourne si sono potuti disputare solo pochi match, peraltro giocati ad intermittenza, mentre nel pomeriggio nessuno è riuscito a scendere in campo (si è giocato solo sulla Margaret Court Arena, coperta dal tetto). La pioggia è caduta in maniera abbondante e continua, con solo qualche pausa, che ha messo a dura prova organizzatori e volontari: nemmeno il tempo di asciugare i campi, infatti, che puntualmente l’acqua tornava a scendere.

La maggior parte dei match odierni, dunque, sono stati rinviati a domani. Tra questi quelli che avrebbero dovuto disputare gli azzurri Lorenzo Sonego, Salvatore Caruso, Stefano Napolitano e Alessandro Giannessi. Solo quest’ultimo ha fatto in tempo a scendere in campo, prima di una delle tante interruzioni, giocando pochi game contro l’americano Ernesto Escobedo (il ligure ha subito il break nel secondo game ed era sotto 3-1 al momento della sospensione). Si trattava di partite di secondo turno: domani, meteo permettendo, sono previste le finali per cui in caso di vittoria gli azzurri sarebbero costretti agli straordinari.

 

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL TENNIS 

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Facebook Federtennis

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply