Basket, EuroCup 2017-2018: sconfitte amare per Torino e Reggio Emilia. Si complica il cammino verso la Top 16

Serata amara per le italiane impegnate in EuroCup. Sia Reggio Emilia che Torino sono state sconfitte in trasferta, vedendo complicarsi il cammino verso la Top 16. Mancano solo tre partite e bisogna cambiare passo per proseguire il cammino in Europa.

Terza sconfitta nelle ultime quattro gare di EuroCup per la Grissin Bon Reggio Emilia, che vede complicarsi il suo cammino nel gruppo B dopo la sconfitta per 82-72 sul campo del Galatasaray. Un successo, quello dei turchi, frutto principalmente delle iniziative di due giocatori, Dwight Hardy (20 punti e 4 assist) e Richard Hendrix (18 punti e 9 rimbalzi). Reggio è stata costretta ad inseguire sin dal primo quarto, chiuso 20-16 in favore dei turchi con 8 punti di Hardy. Nel secondo quarto, invece, complice un calo dei padroni di casa, la squadra di Menetti è riuscita a rientrare, trascinata da un ottimo Jalen Reynolds (19 punti e 7 rimbalzi alla fine). Dopo il 32-29 dell’intervallo è stato il turno di Julian Wright (16 punti e 8 rimbalzi). Reggio è riuscita quindi a tenersi a galla, fino al 59-59 siglato da una tripla di Federico Mussini ad inizio quarto periodo. Da lì, però, si è spenta la luce: il Galatasaray ha piazzato un parziale devastante di 19-9 chiudendo i conti, con il contributo di Scotty Hopson (17 punti). A mancare più di tutti a Reggio Emilia è stato Amedeo Della Valle, autore di soli 6 punti (è il miglior realizzatore della competizione con 19.8 di media): l’82-72 finale fa male perché ribalta il 74-71 dell’andata. La Grissin Bon rimane terza ma con tre partite da giocare non può più sbagliare.

Il tabellino

Galatasaray Istanbul – Grissin Bon Reggio Emilia 82-72 (20-16, 12-13, 26-26, 24-17)

Galatasaray: Hardy 20, Taylor 2, Yagmur, Hendrix 18, Arar 6, Renfroe 10, Hopson 17, Summers, Preldzic 9, Koksal, Aydin n.e.

Reggio Emilia: Mussini 5, Wright 16, Bonacini n.e., Candi, Della Valle 6, White 13, Reynolds 19, Markoishvili 10, Dellosto n.e., Sane, Llompart 3, De Vico n.e.

 

Quarto stop di fila per la Fiat Torino, che dopo la partenza 3-0 non sa davvero più vincere in EuroCup. La squadra di Luca Banchi è stata sconfitta in trasferta per 83-77 dal MoraBanc Andorra, un punteggio che ha consentito agli spagnoli di pareggiare il doppio confronto dell’andata, aiutati da un tecnico fischiato nel finale a Lamar Patterson. Una partita largamente condotta dalla squadra di casa, che dopo il 15-14 è volata fino al +11 dell’intervallo (42-31), trascinata da un ottimo Oliver Stevic (16 punti alla fine) e complici le sedici palle perse dei torinesi. La Fiat sembrava diretta verso il baratro, ma ecco che un parziale di 9-0 nel corso del terzo periodo ha rimesso tutto in discussione in vista degli ultimi 10′ (62-59). Le speranze dei ragazzi di Banchi sono quindi state spente dalla tripla di David Walker, che ha riportato Andorra sul +10 (69-59). Torino stavolta ci ha messo troppo tempo per riprendersi, riuscendo ad arrivare fino al -3 a due minuti dalla fine ma senza mai dare l’impressione di poter mettere la testa davanti. Nel finale, poi, il tecnico a Patterson è stato la beffa. Sembra un tunnel senza via d’uscita quello in cui si trova Torino, incapace di tornare a vincere. La crisi dura oramai da quattro partite: la classifica non è compromessa (4° posto), ma il margine è davvero ridotto.

Il tabellino

MoraBanc Andorra – Fiat Torino 83-77 (15-14, 27-17, 20-28, 21-18)

Andorra: Fernández 19, Blazic 12, Jankovic n.e., Stevic 16, Karnowski 8, Albicy 6, Diagn 6, Shurna, Walker 6, Colom, Jelinek 8, Copeland 2

Torino: Garrett 17, Parente, Vujacic 16, Poeta, Stephens 3, Patterson 16, Washington 8, Okeke 4, Jones, Mazzola 5, Mbakwe 4, Iannuzzi 4

 

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTI GLI ARTICOLI DI BASKET

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply