Basket, Final Eight Coppa Italia 2018: tutto pronto a Firenze. I quarti di finale ai raggi X

Domani cominciano a Firenze le Final Eight della Coppa Italia 2018. Andiamo ad analizzare i quarti di finale nel dettaglio.

SIDIGAS AVELLINO – VANOLI CREMONA
Forse il quarto di finale meno equilibrato, almeno per quello che recita l’attuale classifica (Avellino prima e Cremona undicesima), ma mai sottovalutare una squadra di Meo Sacchetti nella partita secca. Avellino comincia questa Final Eight da numero uno e probabilmente con i favori del pronostico insieme all’Olimpia Milano. Questa sembra davvero l’occasione giusta per tornare a vincere un trofeo che manca dal 2008. L’unico pericolo per la Sidigas è quello di saper reggere la pressione, perchè questa è la prima volta che gli irpini si presentano ad una competizione con l’obbligo di vincere e non da outsider senza nulla da perdere. Dall’altra parte c’è una Cremona che ha rallentato un po’ in campionato, ma che ha disputato un ottimo girone d’andata. Come detto in una partita secca le formazioni di coach Sacchetti sono imprevedibili e la Vanoli ha gli uomini giusti per potersi esaltare in un contesto come le Final Eight.

UMANA REYER VENEZIA – FIAT TORINO
Al termine del girone d’andata questa era forse la sfida più bella ed incerta dei quarti di finale, poi in quel di Torino è successo di tutto. Da una parte una Reyer che si è ritrovata in campionato con tre vittorie consecutive e che approccia nel miglior modo possibile a questa Final Eight. Dall’altra parte, invece, c’è il completo caos, iniziato con l’addio di Luca Banchi e proseguito anche con le dimissioni di Carlo Recalcati. Venezia è favorita e punta a conquistare la Coppa Italia, anche se nei pronostici parte dietro Milano e Avellino, mentre Torino spera che queste Final Eight possano aiutarla ad uscire dalla crisi e farla tornare la squadra capace di un ottimo girone d’andata e di poter lottare per la qualificazione ai quarti di Eurocup

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO – RED OCTOBER CANTU’
Il derby è sempre una partita speciale, a maggior ragione se è uno scontro ad eliminazione diretta e vale una semifinale. Milano vive l’ennesima appuntamento stagionale con la pressione di dover vincere per forza, di dover dimostrare di essere più forte delle altre squadre almeno in Italia. Una stagione di alti e bassi per l’Olimpia, condizionata dalle fatiche di un’Eurolega mai decollata. Sbagliare la Coppa Italia porterebbe sicuramente i soliti malumori nell’ambiente, ma va anche ricordato che nonostante la vittoria dello scorso anno poi lo Scudetto non è arrivato. Cantù, invece, non ha davvero nulla da perdere, può vivere il sogno di eliminare la grande rivale, ma si presenta alla Final Eight forse nel peggior momento stagionale, viste le tre sconfitte di fila. Milano favorita, ma il derby è sempre il derby.

GERMANI BASKET BRESCIA – SEGAFREDO VIRTUS  BOLOGNA
Brescia è stata senza dubbio la più bella sorpresa del girone d’andata, con il primato in classifica in solitaria durato per tantissime giornate. Nelle ultime settimane una leggera flessione, forse perchè la testa era proprio già a Firenze e a questa Final Eight che è davvero un appuntamento importantissimo per la squadra lombarda. A Brescia vogliono continuare a sognare e ne hanno tutto il diritto. Dall’altra parte c’è una Bologna che ha ritrovato Alessandro Gentile nell’ultima giornata dopo la squalifica, ma che ha perso Pietro Aradori proprio alla partenza per la Coppa Italia. Una lesione ai flessori che toglie dai giochi uno dei grandissimi protagonisti e la Virtus perde davvero uno dei suoi leader. Una sfida comunque che promette grande spettacolo.

 

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Credit: Ciamillo

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply