Andrea Abbiati e Tiziano Andreatta hanno scritto un piccolo capitolo di storia del beach volley italiano questo pomeriggio a Muscat in Oman. Per la prima volta, infatti, una coppia azzurra non facente parte della Nazionale sale sul podio di un torneo del World Tour. Certo il nuovo calendario con tanti tornei anche alla portata delle coppie emergenti aiuta questi exploit ma nulla toglie alla bella impresa della coppia Abbiati/Andreatta che porta l’Italia sul podio per la seconda volta nel 2018, la terza in stagione, dopo l’oro di Caminati/Rossi ad Aalsmeer e l’argento luccicante di Lupo/Nicolai nel Major Series di Fort Lauderdale.

Dura un set, il primo, la finale vera per il terzo posto con Abbiati/Andreatta che vincono in rimonta 21-19 contro i padroni di casa dell’Oman Nouh/Mazin a caccia del primo podio assoluto per la loro nazione. Nel secondo set non c’è storia. Gli azzurri partono benissimo e lasciano solo le briciole ai padroni di casa, battendoli 21-9 e conquistando così il primo podio internazionale in carriera. Un’occhiata, a questi due ragazzi, l’apparato federale dovrebbe darla e magari un aiuto anche economico sarebbe gradito perchè sono queste coppie che fanno crescere il movimento e rendono interessanti e competitive allenamenti e sfide tra i nostri confini.

La vittoria finale va alla coppia tedesca Bergmann/Harms, a conferma della tesi che la vera finale anticipata era stata quella di questa mattina tra azzurri e tedeschi. Bergmann/Harms hanno superato 2-0 (21-18, 21-11) gli iraniani Raoufi/Salemi al termine di un match a senso unico.