Biathlon, Coppa del Mondo Ruhpolding 2018: Kaisa Makarainen batte Laura Dahlmeier in volata nella mass start. Lisa Vittozzi 7^, Dorothea Wierer 20^

Spettacolo assoluto nella mass start femminile che ha chiuso il weekend di Coppa del Mondo di Ruhpolding. Kaisa Makarainen ha trionfato battendo in volata la tedesca Laura Dahlmeier. Per la finlandese si tratta del primo successo in questa stagione, chiudendo un weekend perfetto, in cui è salita due volte sul podio approfittando alla perfezione in ottica classifica generale delle difficoltà della slovacca Anastasiya Kumina (oggi 23^) e della francese Justine Braisaz (27^). Sul terzo gradino del podio si è accomodata la ceca Veronika Vitkova. Meno bene oggi le azzurre rispetto al resto del weekend.

Makarainen e Dahlmeier sono state le assolute protagoniste di oggi, facendo gara di compagnia. Entrambe hanno commesso un errore al primo poligono, vedendosi costrette a rimontare. In testa c’era la bielorussa Darya Domracheva, in un gruppetto che comprendeva anche Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi. Quest’ultima ha salutato al secondo poligono con un errore, mentre si è aggiunta la canadese Rosanna Crawford. La selezione è arrivata nella prima serie in piedi: la nordamericana è stata perfetta, Wierer è crollata e anche Domracheva ha sbagliato. Da dietro, quindi, ne hanno approfittato a piene mani Makarainen e Dahlmeier, con un ritmo impressionante sugli sci (alla fine secondo e terzo tempo). La Crawford ha così accarezzato il sogno, dopo il terzo posto nell’individuale: non le è bastata una giornata perfetta, senza errori (come già due giorni fa), perché nell’ultimo giro è stata raggiunta e superata dalle altre. Makarainen e Dahlmeier, nonostante un altro errore a testa nell’ultima serie, hanno messo in scena un ritmo impressionante, andandosi a giocare la gara in volata, con la finlandese davanti per 8 decimi; Vitkova, invece, è stata brava a piazzarsi terza a 4″6.

Crawford ha quindi chiuso al quarto posto (+5.2), riuscendo a mantenere la posizione nonostante la pazzesca rimonta di Denise Herrmann (+16.7). La tedesca è stata nettamente la più veloce sugli sci, ma ha pagato a caro prezzo ben quattro bersagli non coperti nelle prime tre serie. Errori risultati fatali anche a Domracheva (+23.7), alla fine sesta per via di due sbagli all’ultimo poligono. La migliore delle azzurre al traguardo è stata Lisa Vittozzi, settima (+25.8). L’azzurra ha sbagliato nelle due serie centrali (due volte), ma ha confermato il suo buon momento centrando un’altra top ten (3^ nel range time, 14^ sugli sci). Meno bene Dorothea Wierer, alla fine 20^ (+1’31.9): la 27enne ha fatto, come detto, gara di testa fino al terzo poligono, pagando poi probabilmente la stanchezza dell’individuale e il ritmo elevato di oggi, mancando di brillantezza nella seconda parte (tre errori alla fine). Il suo weekend rimane comunque più che positivo e l’appuntamento è per Anterselva.

Completano la top ten la svizzera Simona Gasparin, ottava (+31.7), la francese Anais Chevalier, nona (+42.8), e l’ucraina Vita Semerenko, decima (+45.7).

 

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BIATHLON

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Persico

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply