Cialde di frutta secca o “florentines” semplici

Cialde alla frutta secca o
Cialde alla frutta secca o “florentines” semplici.

Queste cialde di frutta secca sono molto semplici da fare e d il risultato finale assomiglia molto alle “florentines”, quei biscotti di mandorle a scaglie e canditi, spennellati di cioccolato, tipici della pasticceria viennese.

La differenza è che queste cialde di frutta secca sono sottili come delle lingue di gatto e molto croccanti, quindi puoi utilizzarle non solo come biscotti, ma anche come base di dolci composti degni dell’alta pasticceria di un ristorante a tre stelle.

Ad esempio, puoi spennellare la base di cioccolato fondente per imitare le florentines, ma puoi usarle anche per costruire una millefoglie originale, inserendo tra gli strati creme o gelato. Oppure, come puoi vedere nell’immagine, comporre un pasticcino più complesso chiuso a sandwich utilizzando una crema al burro o al mascarpone.

Una volta pronte, le cialde possono essere conservate a lungo – quanto ti permetterà la gola – in una scatola a chiusura ermetica. Con il passare del tempo, però, tenderanno ad ammorbidirsi, quindi usale subito se vuoi approfittare dell’effetto crunchy.

  • Resa: 20 cialde
  • Preparazione: 20 minuti
  • Cottura: 7 minuti

Ingredienti

  • 120 g zucchero
  • 2 albumi
  • 40 g burro fuso
  • 30 g farina
  • 100 g pistacchi
  • 100 g mandorle

Preparazione

  1. Fai fondere il burro a bagnomaria (deve essere sciolto ma non caldo) e trita grossolanamente la frutta secca.
  2. Comincia a montare gli albumi ed incorpora lo zucchero come per fare una meringa.
  3. Aggiungi il burro fuso e la farina setacciata, poi incorpora metà del trito di mandorle e pistacchi.
  4. Prepara uno o più fogli di carta da forno su una placca e accendi il forno a 200°C.
  5. Aiutandoti con un cucchiaio o usando una tasca da pasticcere, fai dei dischetti regolari sulla carta, facendo attenzione a distanziarli molto perché durante la cottura si allargano. Cospargili con tutta la frutta secca rimanente.
  6. Inforna per circa 7 minuti o fino a quando vedrai che i bordi tenderanno a caramellare. Non cuocere troppo le cialde per non farle diventare amare.
  7. Appena sfornate, lasciale raffreddare completamente prima di muoverle, perché da calde tendono a spezzarsi e a storcersi.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply