Come fare gli asparagi sott’olio

Consumare e cucinare asparagi soprattutto durante la bella stagione è un’usanza salutare della tradizione culinaria italiana. Questi ortaggi, infatti, sanno essere gustosi e versatili in tantissime ricette differenti, senza tuttavia perdere le loro incredibili qualità nutrizionali.

Oltre ai tanti metodi di conservazione che abbiamo già visto, si può aggiungere anche quello relativo agli asparagi sott’olio, preparazione classica e molto nota. Una ricetta semplice e rapida, che vi permetterà di gustare i vostri asparagi in tanti modi diversi e in differenti periodi dell’anno.

Così come altre verdure e ortaggi, come melanzane, carciofi e peperoni, anche gli asparagi si possono preparare per la conservazione sott’olio. Tanti preferiscono questo tipo di conservazione poiché il prodotto non solo mantiene il suo sapore, ma anzi assume tante sfumature differenti rispetto al consumo fresco e naturale.

L’importante è scegliere gli asparagi migliori, prima di procedere con la preparazione. Ecco allora come preparare i vostri asparagi sott’olio fatti in casa. La ricetta è davvero facile.

Come preparare gli asparagi sott’olio

Innanzitutto cominciate con lo sterilizzare i barattolini di vetro nei quali andrete a mettere gli asparagi. Questo passo è importante per evitare il crearsi di muffe e sostanze che possano attaccare i vostri ortaggi. Ecco gli ingredienti completi per degli ottimi asparagi sott’olio:

  • 1 chilo di asparagi (la specie non fa differenza);
  • 1/2 litro di acqua;
  • 1/2 litro di aceto di vino bianco;
  • Sale q.b.;
  • Olio extra vergine di oliva q.b.;
  • Spezie ed erbe aromatiche a piacere (vi consigliamo chiodi di garofano, alloro, timo e peperoncino).

Dopo aver lavato bene, pulito e tagliato gli asparagi, preparate una pentola e mettetela sul fuoco, inserendo sia l’acqua che l’aceto. Quando il liquido arriva ad ebollizione regolate di sale e inserite tutti gli asparagi che avete a disposizione.

Lessateli per circa 3 minuti, per mantenere un’ottima consistenza. Scolateli e lasciateli asciugare su un canovaccio. Una volta asciutti del tutto, potete cominciare a inserire gli asparagi nei barattoli, tenendo la punta verso l’alto.

Ora è il momento di aromatizzare con delle spezie a vostro piacimento: alloro e peperoncino non possono mancare. Poi coprite il tutto con l’olio extra vergine d’oliva, prima di chiudere ermeticamente i barattoli.

Nei giorni successivi controllate il livello d’olio e se necessario rabboccate. Attendete almeno 20-25 giorni prima di mangiare i vostri asparagi sott’olio fatti in casa, avendo cura di conservarli in un luogo fresco, asciutto e lontano da fonti di luce e calore.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply