Come fare la crema di fave

Le fave sono molto apprezzate e utilizzate nel ricettario italiano, in particolar modo fresche, vale a dire nel periodo primaverile. Queste verdure sono talmente buone anche da sole (o abbinate con del pecorino) che spesso vengono consumate a secco, al naturale.

Ma, come tanti prodotti della terra, le fave possono prendere tantissime forme e consistenze differenti a seconda dei piatti, risultando versatili e gustose al tempo stesso. Ecco allora come fare la crema di fave, una preparazione tipicamente vegan semplice e deliziosa.

La crema di fave sa, come detto, di primavera; è facile da preparare ed è perfetta per condire e accompagnare il pesce, le patate o la cicoria. Allungata con un brodo di verdura, può diventare anche una buonissima vellutata di fave. Che sia semplice crema o vellutata, questo piatto potete arricchirlo (anzi, è consigliato) con pane tostato e formaggio.

Come preparare la crema di fave

Un’ottima crema di fave non richiede una gestazione lunga e dispendiosa. Questa ricetta, infatti, tra procedimento e cottura non vi ruberà più di 20-30 minuti di tempo (se ve la prendete comoda). E vi renderete conto che farla è davvero facile.

Ecco gli ingredienti che vi occorrono per 4-5 persone:

  • 500 grammi di fave fresche (o surgelate scongelate)
  • 1 spicchio d’aglio privato dell’anima
  • 1 cipolla bianca
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 200 millilitri di acqua calda
  • un mazzetto di menta fresca
  • sale e pepe q.b.

La ricetta della crema di fave parte essenzialmente dalla scelta delle fave. Il consiglio è quello di scegliere prodotti non trattati e freschi, quindi di stagione (in un periodo che va da marzo ai primi di giugno).

Se usate fave fresche, lessatele a dovere in abbondante acqua leggermente salata per 8-10 minuti massimo. In seguito scolatele e passatele rapidamente sotto l’acqua fredda, prima di eliminare la pellicina esterna.

In ogni caso questa ricetta si adatta benissimo anche ad alimenti non freschi, come nel caso delle fave surgelate. Se utilizzate quest’ultime, lasciatele semplicemente scongelare, togliete la pellicina e proseguite da qui.

In una padella a parte fate soffriggere aglio e cipolla in un cucchiaio di olio evo, mantenendo la fiamma a fuoco basso. Quando la cipolla sarà appassita, aggiungete le fave spellate e cuocete, mescolando frequentemente, per 5 minuti.

Ora passate le fave in un passaverdura o in un tritatutto; aggiungete il restante olio, l’acqua calda, un cucchiaio di menta tritata e sale e pepe a vostro gusto.

Una volta raggiunta la giusta consistenza, la vostra squisita crema di fave fatta in casa sarà pronta per essere servita e consumata a caldo.

Crema di fave

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply