Missione compiuta per Federico Pellegrino nelle qualificazioni della sprint in tecnica classifica di sci di fondo alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018. L’obiettivo era superare il taglio senza spendere troppe energie su una pista molto esigente, che favorirà gli atleti più resistenti nel corso delle batterie ad eliminazione diretta. Il campione del mondo in carica (ma a Lahti 2017 si gareggiava nell’amata tecnica libera) ha concluso in nona posizione a 4″64 dal sorprendente finlandese Ristomatti Hakola, mai sul podio in carriera in Coppa del Mondo.

Seconda piazza, a soli 19 centesimi dalla vetta, per il grande favorito Johannes Hoesflot Klaebo. Il norvegese ha dato la sensazione di spingere al massimo; ciò nonostante, non è riuscito a scavare un solco importante sui rivali come accaduto sovente nelle recenti occasioni.

Ha destato una grande impressione l’atleta della Russia Alexander Bolshunov, terzo (+1″66) appena davanti ad uno straripante Maicol Rastelli, quarto a 2″78. L’azzurro ha estratto dal cilindro la miglior prestazione stagionale nel momento più opportuno: se le forze lo sosteranno, potrebbe davvero diventare la mina vagante della gara e, perché no, anche un prezioso alleato per Federico Pellegrino.

Fa paura la Svezia, che piazza ben quattro atleti nella top10: 5° Teodor Peterson, 7° Oskar Svensson, 8° Viktor Thorn, 10° Calle Halfvarsson, forse il più pericoloso di tutti con il passare delle batterie, perché potrebbe sfruttare le sue grandi doti nella prove di distanza. Tra i migliori dieci anche Alexander Panzhinskiy (OAR), sesto.

Nascosti, per ora, gli altri norvegesi: 11° Paal Golberg, 12° Emil Iversen, 18° Erik Brandsdal. i distacchi, in ogni modo, sono abbastanza contenuti. Attenzione al kazako Alexey Poltoranin, 13°: se riuscirà ad accedere in semifinale, diventerà un osso durissimo per chiunque.

Da segnalare, invece, l’eliminazione del canadese Alex Harvey, 32°, e del francese Lucas Chavanat, 34°: entrambi andavano considerati come possibili outsider.

Niente da fare per gli altri due azzurri in gara: 41° Mirco Bertolina, 42° Stefan Zelger.

L’appuntamento con le batterie dei quarti di finale è per le 12.25.

 

CLICCA QUI PER IL MINISITO SULLE OLIMPIADI INVERNALI DI PYEONGCHANG 2018

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply