Ci hanno fatto sognare con quel leggendario ultimo tiro a Plzen che è valso una storica qualificazione strappata sul campo e ora vogliono continuare a sognare regalandoci grandi emozioni. L’Italia del curling è tornata alle Olimpiadi: la squadra maschile sarà grande protagonista a PyeongChang 2018, dopo 12 anni gareggeremo nuovamente sul ghiaccio a cinque cerchi, per la prima volta nella storia gli azzurri sono riusciti a qualificarsi per meriti sportivi ai Giochi.

C’eravamo a Torino 2006 ma solo come Paese organizzatore: scoppiò letteralmente la curling-mania, tutti parlavano di questo sport di cui probabilmente non ne conoscevano l’esistenza, il fascino di stone e scopini catturò tutti, l’Italia ci emozionò ottenendo anche grandi vittorie. Purtroppo il boom di seguito avuto durante quell’edizione delle Olimpiadi non venne alimentato ma ora il magnifico quartetto è tornato: pronti per combattere, pronti per emozionare, pronti per farci sognare come ormai una vita fa. Non partiamo battuti, proveremo a lottare per farci strada nell’elite di questa disciplina: Canada, Svezia e tutte le stelle saranno presenti, la piccola Italia vuole essere il piccolo Golia contro i giganti.

Amos Mosaner, Joel Retornaz (lui c’era a Torino), Daniele Ferrazza, Simone Gonin e Andrea Pilzer dovranno giocare nove partite di fuoco per sognare una semifinale che sembra impossibile ma come ci hanno fatto vedere nel torneo di qualificazione si può davvero volare in alto.

 

 

CLICCA QUI PER IL MINISITO SULLE OLIMPIADI INVERNALI DI PYEONGCHANG 2018

 

 

(foto WCF)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter