Dieta rapida, 3 giorni per perdere peso

Dieta dei 3 giorni
Dieta dei 3 giorni.

Se volete rimettervi in forma e non avete pazienza, allora potreste provare ad affidarvi alla dieta dei tre giorni! Una dieta che consente di perdere dai 2 ai 4 kg in soli tre giorni. Chiaramente, l’ideale sarebbe affiancare tale percorso nutritivo con regolare allenamento fisico, in modo da depurare l’organismo in modo equilibrato e salutare.

Cos’è la dieta dei 3 giorni

La famosa dieta dei 3 giorni non è altro che un percorso alimentare molto ferreo che aiuta a depurare l’organismo dalle eccessive abbuffate. In questo modo è possibile sgonfiare la pancia ed evitare problemi di ritenzione idrica. È una dieta di 1200 calorie, molto facile e veloce, che consente di perdere da 2 a 4 chili in soli tre giorni. Non presenta effetti collaterali e può tranquillamente essere fatta da chiunque ma, attenzione, solo per tre giorni e solo una volta ogni tre mesi! È un regime alimentare equilibrato, sebbene si tratti pur sempre di una dieta ipocalorica, ma che dimostra il suo equilibrio quando, nel mantenimento, si seguono precise linee guida per una corretta alimentazione.

Nel momento in cui si decide di intraprendere la dieta dei tre giorni, si comincia ad avere una maggiore necessità di informazioni in merito alla propria salute ed equilibrio alimentare per il benessere del proprio organismo. In questo modo sarà più facile raggiungere e mantenere il proprio peso forma ideale. In ogni caso è consigliabile, prima di intraprendere qualunque dieta dimagrante, consultare il proprio medico o nutrizionista, in modo da comprendere se il regime sia adatto alla propria costituzione fisica, in relazione all’età e tutta una serie di altri fattori fondamentali.

Primo giorno

Il primo giorno per colazione si può assumere del latte parzialmente scremato (gr 100), caffè a piacere, un cucchiaino di zucchero e una fetta biscottata. In alternativa al caffè si può scegliere del tè o orzo a piacere, con un cucchiaino di zucchero e due fette biscottate. Verso metà mattina, si può mangiare un kiwi, oppure uno yogurt magro da 125 g o andrà bene anche della frutta.

Per pranzo, si può mangiare del tonno sott’olio sgocciolato (una confezione da 80 g), accompagnato da pomodori oppure insalata o fagiolini e 40 g di pane, vale a dire mezza rosetta ad esempio, oppure un pacchetto di cracker da 25 g. A metà pomeriggio, ci si può concedere un cioccolatino da 10 gr. O meglio ancora un mandarino. Per cena, un petto di pollo (130 g), insalata verde mista oppure delle zucchine, condite con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, accompagnato da 40 g di pane. Alternativa al tonno per pranzo potrebbero essere anche 150 g di patate al vapore, 200 g di peperoni arrostiti e conditi con olio a crudo e poco sale, 70 g di ricotta.

Mentre per cena si potrebbe anche optare per un minestrone di verdure e 50 g di prosciutto crudo, al posto del petto di pollo.

Secondo giorno

Il secondo giorno per colazione occorrono sempre gli stessi ingredienti del primo giorno. In particolare, se preferite potete anche prendere le fette biscottate integrali.

A metà mattina, uno yogurt magro da 125 g oppure alla frutta, come ad esempio un kiwi. Per pranzo, del formaggio light spalmabile da 60 g, pomodori, dell’insalata o fagiolini a piacere e per condire un cucchiaino di olio extravergine d’oliva e pane 40 g o un pacchetto di cracker da 25 g. A metà pomeriggio, sempre un cioccolatino da 10 gr oppure un mandarino, a scelta. Mentre per cena del pesce 140 g, insalata verde mista o zucchine condite con un cucchiaino di olio e accompagnato con 40 gr di pane.

Per colazione, se preferite, le fette biscottate possono essere sostituite con due biscottini integrali. Per pranzo si può optare per del salmone cotto al vapore e 50 gr di songino condito con olio a crudo. Per lo spuntino del pomeriggio si può anche optare per una sana spremuta di arancia. Mentre per cena potreste anche preparare una zuppa di legumi e 1 uovo sodo.

Terzo giorno

La colazione è identica anche per il terzo giorno.

Per metà mattina si consiglia invece un frutto, più indicato ancora una volta il kiwi oppure dello yogurt magro da 125 g oppure alla frutta.

Per pranzo, un uovo sodo, dei pomodori o dell’insalata o fagiolini a piacere condito con un cucchiaino di olio d’oliva e accompagnato con 40 g di pane o un pacchetto di cracker. Solito discorso nel pomeriggio, concedendosi un frutto o una spremuta d’arancia oppure un solo cioccolatino.

Per cena, una mozzarella light da 125 g, accompagnata da un’insalata verde mista oppure zucchine con un cucchiaino di olio e 40 g di pane.

Chi fosse abituato a mangiare fuori casa e quindi impossibilitato a seguire tali indicazioni, bisogna ricordare che un intero un pasto può essere sostituito da 130/150 g di pizza al taglio, oppure da 50 g di pane con 30 g di companatico a scelta tra i salumi. Le verdure qui indicate possono chiaramente essere sostituite da altri tipi a propria scelta.

Consigli utili

Ricordate che un cucchiaio di crusca d’avena al giorno, meglio se assunta al mattino, è un ottimo elemento per un organismo sano. In alternativa si può anche seguire un menu d’avena. Pertanto al mattino si può consumare l’avena sotto forma di fiocchi, insieme al latte a colazione. Durante la giornata, dei fiocchi d’avena sono ottimi come spuntino. E come bevanda si può far bollire un pugno di chicchi d’avena in un litro d’acqua, filtrarla e berla.

Per seguire questa dieta e poter perdere peso in breve tempo bisogna avere molta forza di volontà e determinazione, ma soprattutto comprendere che ci si deve voler bene. Per questo è indispensabile associare alla dieta anche alcuni accorgimenti utili, come bere molta acqua con l’aggiunta di succo di limone. Lo zucchero invece deve essere eliminato dalla dieta ma potete dolcificare gli alimenti con il miele.

Durante la dieta bisogna anche eliminare il pane bianco, le bevande gassate, zuccherate o alcoliche. Condire gli alimenti con olio extra vergine di oliva, poco sale e aceto di mele. Ci si può concedere un solo caffè al giorno. Questa dieta può essere seguita per 3 giorni o al massimo 5, seguendo tutti i consigli. È altresì utile seguire un programma di attività fisica, anche soli 30 minuti al giorno saranno sufficienti.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply