La Svizzera fa la voce grossa davanti al pubblico di casa e trionfa nel Grand Prix del “Cinque Stelle” di Basilea, che inaugura di fatto le grandi competizioni del Salto Ostacoli nel nuovo anno. Martin Fuchs è salito sul gradino più alto del podio con un superbo doppio netto in sella a Clooney, chiudendo il barrage in 38″70, quasi un secondo meglio di Werner Muff, che ha concluso immediatamente alle sue spalle con Daimler in 39″64. La supremazia elvetica si manifesta anche attraverso i distacchi abissali inflitti agli avversari. Il francese Simon Delestre, infatti, si è piazzato sul terzo gradino del podio, quasi un intruso nella festa svizzera e ultimo in grado di realizzare due netti, fermando il cronometro nel barrage su 41″91 in sella a Chesall Zimequest e strappando la piazza d’onore alle spalle dei beniamini di casa.

Ai piedi del podio si è piazzato il belga Niels Bruynseels, quarto in sella a Gancia de Muze con 4 penalità nel percorso base che lo hanno privato della possibilità di insediarsi nelle prime tre posizioni, a dispetto di un barrage velocissimo in 37″56. Il tedesco Hans-Dieter Dreher ha chiuso la top 5 con Berlinda, lasciandosi dietro l’australiana Edwina Tops-Alexander con California e il belga Jerome Guery con Grand Cru van de Rozenberg. Non ha brillato, infine, Alberto Zorzi, unico italiano in gara, che ha accumulato 5 penalità nel percorso base in sella a Contanga, restando escluso dap barrage e chiudendo la sua prova al 22° posto.

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Proli/FISE