Rubens Barrichello, ex pilota di Ferrari e Williams, ha rivelato di aver vissuto l’esperienza più drammatica della propria vita. Il 45enne brasiliano ha dovuto fare i conti con un tumore benigno al collo.

I dettagli li ha rivelati il nativo di San Paolo a Globo Tv: “Una mattina mi trovavo sotto la doccia, quando di colpo avvertii un dolore lancinante alla testa. Sentii come si stesse esplodendo, tanto che dovetti accasciarmi per terra. Ci vollero un po’ di minuti prima di riuscire a raggiungere Silvana (la moglie, ndr.) per chiederle aiuto. Ricordo che il dolore era insopportabile e capii subito che si trattava di un problema serio. Mi rivolsi a un amico dottore che intuì subito la gravità della situazione. Sono stato fortunato. Dopo essere stato operato, mi dissero che solo il 14% delle persone, in questi casi, tornano a casa come prima e senza ulteriori danni permanenti“.

Barrichello, dunque, potrà continuare la propria carriera da pilota nel campionato Stock Car, peraltro già vinto nel 2014. La grande paura, per fortuna, è ormai alle spalle.