Freccia Vallone 2018: i favoriti. Julian Alaphilippe lancia la sfida ad Alejandro Valverde

Secondo appuntamento con le Classiche delle Ardenne: dopo l’emozionante epilogo dell’Amstel Gold Race, che ha visto trionfare il danese Michael Valgren, mercoledì appuntamento in Belgio con la tradizionale Freccia Vallone. Ovviamente fari puntati sull’ascesa finale, che caratterizza l’intera corsa: il Mur de Huy, una salita breve ma con pendenze che vanno nettamente oltre il 20% che metteranno a dura prova tutti i corridori. Andiamo a scoprire i possibili favoriti. 

C’è una sfida a due praticamente annunciata, visti i precedenti e la condizione del momento. Il grande favorito è sicuramente Alejandro Valverde: nonostante un Amstel non esaltante, l’iberico ha dimostrato di essere ancora al top (e gli anni passano…). L’obiettivo è quello di puntare addirittura alla sesta affermazione in quel di Huy, una salita che potrebbe essere sicuramente rinominata il Muro di Valverde. Dal 2014 è imbattuto qui, dove aveva già vinto nel lontano 2006: la sua pedalata magnifica è perfetta per le pendenze durissime della Freccia, davvero difficile batterlo.

A lanciare la sfida all’Embatido è però un giovane in rampa di lancio: Julian Alaphilippe. Il transalpino non può più essere considerato come outsider: ha imparato a vincere e non vuole di certo fermarsi ora che può spiccare il volo puntando a qualche successo di rilievo. Nel 2015 e nel 2016 il giovanissimo corridore della Quick-Step Floors ha provato in tutti i modi a battere lo spagnolo, dovendosi accontentare però, in entrambe le occasioni, della piazza d’onore. Le recenti affermazioni al Giro dei Paesi Baschi possono dare una spinta in più verso una vittoria che sarebbe comunque clamorosa.

Secondo i bookmakers e gli addetti ai lavori dovrebbe essere dunque chiuso allo spagnolo e al transalpino il pronostico. Più per i precedenti che per lo stato di forma (apparso tutt’altro che al 100% nelle recenti uscite) può essere inserito tra i papabili vincitori anche Daniel Martin. L’irlandese, passato in inverno alla UAE Emirates, non ha ancora centrato piazzamenti di rilievo, ma sul Mur de Huy ha sempre dato spettacolo: riuscirà a trovare la gamba giusta proprio sulle strade del Belgio?

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI CICLISMO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

[email protected]

Foto: Comunicato stampa Abu Dhabi Tour – Photo Credit: LaPresse – Ferrari / Paolone

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply