Come di consueto, dal 2014, è tempo di EurAsia Cup (montepremi 4,8 milioni di dollari). I migliori golfisti dell’European Tour sfidano i padroni di casa del circuito asiatico in una tre giorni di match play in cui sono impegnate coppie di ogni continente in gara.

Sul percorso del Glenmarie Golf and Country Club di Shah Alam (Selangor, Malesia) al termine della prima giornata di gara l’Asia conduce per 3,5 a 2,5, grazie ai migliori fourball disputati dai propri membri.

Dopo il primo match vinto dagli europei con gli inglesi Tommy Fleetwood e Paul Casey bravi a battere per 4&3 il sudcoreano Byeong Hun An ed il thailandese Kiradech Aphibarnrat, gli asiatici hanno infilato tre successi consecutivi. Dapprima il malese Gavin Green con il nipponico Yuta Ikeda (2&1 su Thomas Pieters e Matthew Fitzpatrick), poi il giapponese Hideto Tahinara in coppia con il thailandese Phachara Khongwatmai (2 holes su Alex Noren e Paul Danne), infine il sudcoreano Kang Sung-Hoon in duo con il thailandese Poom Saksansin (5&4 su Henrik Stenson ed Alexander Levy), hanno rifilato una spallata decisiva in vista degli ultimi due incontri.

Fase finale di giornata in cui l’Europa ha tamponato la furia asiatica grazie al pareggio della coppia composta dall’austriaco Berndt Wiesberger e dallo spagnolo Rafa Cabrera Bello, che impattano contro il malese Nicholas Fung ed il cinese Hatong Li. Ultimo match che sorride infine alla squadra del vecchio continente. Un 5&4 che fa ben sperare in vista delle prossime giornate. Protagonisti del fondamentale punto gli inglesi Tyrrell Hatton e Ross Fisher, bravi a battere il temibile duo indiano targato Anirban Lahiri e Shiv Chawrasia.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo