Hockey su ghiaccio, Mondiali Prima Divisione 2018: gli azzurri ai raggi X. Giovani e veterani a caccia della promozione

L’Italia è pronta per affrontare i Mondiali di Prima Divisione. A Budapest, a partire da domenica 22 aprile, gli azzurri andranno a caccia della promozione e del ritorno nella Top Division, quella che assegna il titolo iridato. Non sarà un’impresa facile, ma la Nazionale di Cleyton Beddoes ha ben impressionato nelle uscite amichevoli in preparazione ed ha le carte in regola per giocarsela. In attesa degli ultimi tagli diamo uno sguardo alla rosa dell’Italia.

Portieri
Andreas Bernard (1990/HC Ässät Pori – Liiga – Finlandia) (Sc Auer/Ora)
Marco De Filippo Roia (1990/SG Cortina – Alps Hockey League)
Gianluca Vallini (1993/WSV Sterzing/Vipiteno – Alps Hockey League) (Ev Bozen’84)
Martino Valle Da Rin (1989/ SG Cortina – Alps Hockey League)

In porta la certezza si chiama Andreas Bernard, autore di una grande stagione in Finlandia. Gianluca Vallini è l’unico sopravvissuto del Mondiale dello scorso anno e toccherà a lui, con molta probabilità, il ruolo di rilievo.

Difensori
Sean McMonagle (1988/Dornbirn Bulldogs – Ebel-Austria)
Tobias Brighenti Moretti (1996/SG Cortina – Alps Hockey League) (Sc Auer/Ora)
Alex Trivellato (1993/Krefeld Penguine – DEL – Germania)
Luca Zanatta (1991/EHC Olten – LNB – Svizzera) (SG Cortina Hafro)
Michael Angelo Zanatta (1989/Sg Cortina – Alps Hockey League)
Armin Helfer (1980/HC Val Pusteria Lupi – Alps Hockey League)
Armin Hofer (1987/HC Val Pusteria Lupi – Alps Hockey League)
Jan Pavlu (1994/Bayereuth Tigers – DEL 2- Germania)
Michael Messner (1994/WSV Sterzing/Vipiteno – Alps Hockey League)
Thomas Larkin (1990/ Adler Mannheim – DEL – Germania)
Mike Sullivan (1992/Asiago Hockey 1935 – Alps Hockey League)

In difesa spicca il ritorno di Alex Trivellato, che lo scorso anno era stato costretto a saltare i Mondiali per problemi di salute. Toccherà a lui guidare un reparto che è solido, compatto e che ha punti nelle stecche. Come nel caso del duo Armin Helfer-Armin Hofer. Non solo, c’è il talento giovane di Tobias Moretti, e l’esperienza di Jan Pavlu e soprattutto Thomas Larkin, ora in Germania dopo essersi fatto valere anche in KHL. Sean McMonagle e Mike Sullivan, fresco di titolo della Alps League con Asiago completano il reparto.

Attaccanti
Markus Gander (1989/HC Bolzano 2000 – Ebel)
Marco Insam (1989/ HC Ässät Pori – Liiga – Finlandia) (HC Bolzano 2000)
Simon Berger (1999/HC Val Pusteria – Junior League U19 – Alps Hockey League) (WSV Sterzing/Vipiteno)
Nathan Di Casmirro (1978/HC Val Pusteria – Alps Hockey League)
Alex Lambacher (1996/EC Kassel Huskies – DEL2 – Germania) (HC Gherdeina)
Raphael Andergassen (1993/HC Val Pusteria – Alps Hockey League) (SV Kaltern/Caldaro)
Ivan Deluca (1997/WSV Sterzing/Vipiteno – Alps Hockey League)
Riccardo Lacedelli (1995/SG Cortina – Alps Hockey League)
Diego Kostner (1992/HC Ambrì Piotta – LNA – Svizzera)(HC Gherdeina)
Martin Castlunger (1993/SHC Fassa – Alps Hockey League)
Luca Felicetti (1981/ WSV Sterzing/Vipiteno – Alps Hockey League)
Tommaso Goi (1990/HC Ambrì Piotta – LNA – Svizzera)
Matthias Mantinger (1996/WSV Sterzing/Vipiteno – Alps Hockey League) (SV Kaltern/Caldaro)
Giulio Scandella (1983/Asiago Hockey 1935 – Alps Hockey League)
Tommaso Traversa (1990/Rittner Buam – Alps Hockey League) (Real Torino HC)
Simon Kostner (1990/Rittner Buam – Alps Hockey League)
Alex Frei (1993/Rittner Buam – Alps Hockey League) (SV Kaltern Eishockey)

Qui Beddoes avrà tanta difficoltà a scegliere. Spicca certamente il nome di Alex Frei, mattatore di questa stagione con la casacca del Renon. Insieme a lui anche i compagni di squadra Tommaso Traversa e Simon Kostner, un’asse su cui il CT poggerà tantissimo. L’attacco dell’Italia è un mix di giovani che militano già in campionati di alto profilo e veterani che ancora dire la loro. Ci sono talenti che promettono una grande crescita come Simon Berger, Alex Lambacher e Ivan Deluca, e attaccanti più esperti come Markus Gander, Nathan di Casmirro, Luca Felicetti e Giulio Scandella. A loro il compito di guidare l’Italia e riportarla nell’élite dell’hockey mondiale.

 

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS DI HOCKEY SU GHIACCIO

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Carola Semino

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply