Irlanda del Nord: cosa vedere durante un week end a Belfast

gobbins irlanda

Un viaggio a Belfast non può prescindere dai suoi dintorni che molto spesso vengono preferiti proprio alla capitale dell’Irlanda del Nord. In realtà basta un fine settimana per apprezzare sia Belfast che i posti vicini alla città costruendo un itinerario che comprenda alcuni dei luoghi più iconici quando si parla di Irlanda e prendendosi il tempo per fermarsi ad apprezzare lo scorrere lento del tempo e la bellezza della natura. Prima di scoprire cosa vedere vicino a Belfast, ecco per te qualche informazione logistica per prepararti al viaggio.

Belfast e dintorni: informazioni logistiche

  1. Non importa la stagione, vestiti sempre a strati e prevedi, anche se visiti il Nord Irlanda in estate, una giacca impermeabile: il tempo cambia all’improvviso, la pioggia arriva senza preavviso e può essere insistente anche se non battente;
  2. Lascia a casa l’ombrello: spesso il vento è così forte che appena apri l’ombrello questo viene letteralmente scaraventato altrove. Meglio coprirsi, in vero spirito irlandese, con il cappuccio della giacca oppure lasciarsi bagnare dalla pioggia;
  3. Portati delle scarpe adatte alla pioggia e alla montagna, antiscivolo e impermeabili per camminare sulle pietre, sull’erba ed eventualmente affrontare la pioggia irlandese;
  4. La guida a sinistra: se scegli di noleggiare una macchina ricordati della guida a sinistra (e volante posizionato a destra) e prima di buttarti sulla Causeway Coastal Route fai pratica dentro Belfast, magari nelle zone più periferiche. Non dimenticarti di assicurare la macchina al 100% contro qualsiasi tipo di danno;
  5. Se hai in programma di visitare solo Belfast e i dintorni puoi arrivare in aereo direttamente all’aeroporto di Belfast oppure fare scalo a Dublino dove troverai, direttamente in aeroporto, autobus che ti porteranno direttamente in centro a Belfast oppure, se prevedi una tappa proprio a Dublino, potrai prenotare un posto sul treno diretto veloce che in 2 ore e mezza ti porterà in città;
  6. Puoi pernottare a Belfast per l’intera durata del soggiorno in modo da godere sia della città che della natura che la circonda. Ti consiglio un hotel centrale che ti permetterà di spostarti facilmente e di raggiungere le eventuali stazioni di noleggio auto oppure le partenze dei bus turistici che ti condurranno sulla Costa.
  7. Lungo tutta la Causeway Coast si possono anche visitare molte delle locations utilizzate per girare Il Trono di Spade (Game of Thrones): alcune sono facilmente riconoscibili altre meno perché è proprio in Irlanda del Nord che l’80% della serie viene girato, anche in zone che all’apparenza non sembrano essere adatte per una serie del genere.

Gobbins Walk

Aperto da poco dopo un’opera di ristrutturazione durata qualche anno, il Gobbins Walk è un vero e proprio ponte sospeso sul mare. Si trova a circa 30 km da Belfast sulla Causeway Coastal Route ed è davvero imperdibile ma tenendo a mente che si tratta di un sentiero abbastanza difficile che richiede preparazione fisica e non è adatto a chi soffre di vertigini. Inoltre la discesa e la camminata richiedono minimo 3 ore di tempo per cui la visita, che è possibile solo in alcuni periodi dell’anno e in piccoli gruppi, deve essere organizzata nei minimi particolari. Maggiori informazioni sul sito di Turismo Irlanda QUI.

Carrick-a-Rede

Paradiso per gli amanti della natura e per i fotografi, Carrick-a-Rede è un ponte sospeso sul mare che collega la contea di Antrim alla Carrick Island. Inizialmente era aperto senza alcun controllo ma da qualche tempo si accede solo in gruppi scaglionati di massimo 200-250 persone ogni ora, condizioni meteo permettendo. Ti consiglio di non fermarti al solo ponte ma di arrivare dall’altra parte e ritagliarti qualche minuto per ammirare la bellezza di Carrick Island e, se il tempo è buono, vedere i delfini che saltano in acqua e scorgere le coste della Scozia in lontananza.

carrick

Ballintoy Harbour

Uno dei tanti porticcioli della costa Nord dell’Irlanda, reso famoso dalla serie televisiva Game of Thrones. Nelle giornate di calma e sole, i colori di Ballintoy sono davvero speciali e il tempo sembra davvero fermarsi. Consiglio la visita la mattina o la sera evitando le ore centrali di pranzo e primo pomeriggio per via dei troppi turisti.

Giant’s Causeway

Una delle attrazioni più amate e visitate d’Irlanda, Giant’s Causeway si è formata circa 60 milioni di anni fa a seguito di un’eruzione vulcanica ma se parli con un irlandese ti dirà che in realtà si tratta della “strada” costruita da due giganti in lotta tra di loro, uno in Irlanda e uno in Scozia e la leggenda, a dirla tutta, non delude neanche un pochino e aumenta il senso di mistero legato a questo posto. Puoi scegliere di visitare le Giant’s passando tramite il Visitor’s Centre dove troverai anche un documentario che ti spiegherà tutto su questo luogo oppure gratuitamente tramite un sentiero che ti condurrà direttamente sul sentiero dei Giganti, praticabile però solo quando il tempo è buono. Consiglio caldamente di passare tramite il Visitor Centre e pagare la tariffa di ingresso che aiuta il mantenimento del luogo e la sua conservazione. Se puoi, visita Giant’s Causeway al tramonto e tornerai a casa con gli occhi pieni di bellezza.

The Giant's Causeway

Dunluce Castle

Sulla Causeway Coastal Route si staglia questo castello del XIV di cui restano solo poche rovine visto che la maggior parte delle mura è stato risucchiato dall’Oceano nel XVII secolo.

dunluce castle

Portstewart e Portrush

Le due cittadine di mare per eccellenza del Nord Irlanda, Portstewart e Portrush sono conosciute per le sue spiagge lunghe, i ristoranti famosi e una vita sociale che, se non fosse per le temperature, potrebbe essere tranquillamente equiparata a quella californiana. Fermati qui per una sosta rigenerante e a questo punto decidi: continuare per la Coastal Route e raggiungere Derry se hai qualche giorno in più oppure spostarti verso l’interno e visitare la seguente attrazione, imperdibile.

Portstewart

The Dark Hedges

Piantati dalla famiglia Stuart nel XVIII secolo, Dark Hedges è oggi una delle attrazioni naturali più visitate e fotografate in Irlanda del Nord. Questo intricato reticolo di alberi secolari è diventato famoso grazie al Trono di Spade e oggi può essere difficile visitarlo senza turisti o con tranquillità. Secondo la leggenda, il fantasma di Grey Lady si aggiri in zona insieme alle anime di altri defunti tormentati e sepolti accanto a lei; al tramonto o quando le temperature calano e scende la nebbia, The Dark Hedges è davvero uno dei luoghi più suggestivi del mondo. Nel 2016 l’urgano Gertrude fece crollare alcuni degli alberi e così per recuperare il legno è stato ideato il progetto The Doors of Thrones: dai tronchi sono state ricavate 10 porte intagliate a mano, ognuna delle quali rappresenta un episodio della sesta stagione del Trono di Spade, oggi collocate dentro pub, ristoranti e locande. Le porte si trovano a:

  1. The Cuan, Stragford, Co. Down
  2. Fiddler’s Green, Portaferry, Co. Down
  3. Percy French, Newcastle, Co. Down
  4. Blakes of the Hollow, Enniskillen, Co. Fermanagh
  5. Frank Owens, Limadavy, Co. Londonderry
  6. The Fullertons Arms, Ballintoy, Co. Antrim
  7. Gracehill House, Stranocum, Co. Antrim
  8. Mary McBride’s, Cushendun, Co. Antrim
  9. BallyGally Castle, Ballygally, Co. Antrim
  10. The Dark Horse, Belfast, Co. Antrim

Ricorda che per quanto pittoresca, si tratta sempre di una strada di passaggio per la gente del posto e dunque si deve agire di conseguenza: le macchine non vanno parcheggiate sugli alberi e nemmeno in mezzo alla strada e si devono lasciare meno tracce possibili del proprio passaggio (no rifiuti, no urla e schiamazzi, etc).

Dark Hedges

Queste sono le cose più importanti da vedere in Irlanda del Nord, nei dintorni di Belfast, ma sono sicura che ti fermerai di continuo per ammirare la bellezza di cui sarai circondato… e non te ne pentirai!

Mangiare in zona

  • The Nook, Bushmills
  • Tartine at the Distillers Arms, Bushmills
  • The Red Door Cottage Tea Room & Bistro; Ballycastle
  • Harry’s Shack, Portstewart

La mappa dettagliata con tutte le località da visitare

Se decidi di visitare Belfast e il Nord partendo da Dublino in macchina ti consiglio il mio

che tocca anche altre zone non toccate da questo itinerario.

Belfast e dintorni: cosa vedere e fare in 72 ore

Se hai deciso di visitare Belfast e l’Irlanda del Nord contattaci via email e saremo felici di rispondere alle tue domande e di aiutarti se stai cercando tour personalizzati, idee di viaggio o semplicemente dei consigli. Seguici anche sui social: ci trovi su Instagram (Veru e Giuseppe), su Facebook, Twitter e YouTube. Altre informazioni sull’Irlanda del Nord sono disponibili sul sito ufficiale dell’Ente del Turismo Irlandese cliccando qui.

[Foto di Giuseppe. Le informazioni contenute in questo articolo sono state redatte a seguito di un viaggio organizzato da Turismo Irlanda e iAmbassador e sono state integrate con informazioni relative alla città raccolte durante altri viaggi autonomi a Belfast e in Irlanda del Nord]

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply