Karate, Premier League 2018: azzurri sbiadito, nessun italiano da podio nella seconda giornata a Rotterdam

Nessun italiano in lotta per il podio a Rotterdam, al termine della seconda giornata della terza tappa di Premier League 2018. Gli azzurri si sono arresi proprio ad un passo dalla chance di accedere ad un piazzamento di prestigio. E così l’Italia dovrà giocarsi le sue carte domani soltanto con le due squadre maschili del kata, una in lizza per la vittoria e l’altra per il terzo posto, e con Luca Maresca, a caccia del podio nel kumite, categoria -67 kg.

Ad emergere oggi è stato soprattutto Simone Marino, giunto fino ai quarti di finale della categoria +84 kg. Marino ha superato 4-0 l’olandese Alex Creemers, poi ha sconfitto 4-2 il francese Salim Bendiab, prima di cedere contro il fortissimo tedesco Jonathan Horne, che ha prevalso 1-0, costringendo l’azzurro alla pool di ripescaggio, dove il kosovaro Herolind Nishevci lo ha battuto 3-2 escludendolo dalla lotta per il podio.

Buona anche la prova di Gabriele Petroni, che nella pool di ripescaggio del kata ha sconfitto 4-1 il montenegrino Mijat Vojvodic, salvo cedere 0-5 al cospetto del turco Ali Sofuoglu. Per Mattia Busato, invece, la corsa si è arrestata agli ottavi contro il turco Mehmet Yakan, mentre per Alessandro Iodice e Samuel Stea la resa è arrivata al primo turno.

Nulla da fare neanche per le donne del team kata (Battaglia, Casale, Pezzetti), sconfitte al primo turno dalla Turchia, mentre Michele Martina è stato sconfitto alla prima sfida della categoria -84 kg dal bielorusso Anton Isakau. Tra le donne, inoltre, Laura Pasqua (-61 kg) si è arresa al primo incontro per hantei contro l’olandese Lynn Snel, mentre Silvia Semeraro (-68 kg) non ha ripetuto l’exploit di Salisburgo, cedendo al secondo turno contro l’iraniana Mahtab Esmaeili. Subito fuori dai giochi, infine, anche Clio Ferracuti, Linda Stasi e Alessia Coppola Neri, sconfitte al primo incontro nella categoria +68 kg.

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: FIjlkam

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply