Lotta, i criteri di qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Ben 18 gare per le medaglie a Cinque Cerchi, l’Italia sogna con Chamizo

Il CIO ha ufficializzato i criteri di qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo 2020 in relazione alla lotta. Gli eventi che assegneranno le medaglie saranno ben 18. Per gli uomini sono previste 6 categorie di peso per la lotta libera (-57 kg, -65 kg, -74 kg, -86 kg, -97 kg, -125 kg) e 6 per la greco-romana (-60 kg, -67 kg, -77, -87, -97, -130 kg), mentre per le donne le categorie sono 6 soltanto per la lotta libera (-50 kg, -53 kg, -57 kg, -62 kg, -68 kg, -76 kg).

QUANTI ATLETI PARTECIPANO ALLE OLIMPIADI

I posti assegnati per Tokyo 2020 saranno complessivamente 288, di cui 192 per gli uomini e 96 per le donne. Il Giappone, Paese ospitante, in questo caso, avrà a disposizione appena due posti totali garantiti, uno per gli uomini e uno per le donne, indipendentemente dalle categorie di peso. Ogni Federazione potrà qualificare al massimo 18 atleti (12 uomini e 6 donne), uno per ogni categoria di peso olimpica.

CRITERI DI QUALIFICAZIONE (288 posti a disposizione)

I primi 108 posti deriveranno dai piazzamenti dei Mondiali 2019 di lotta. I primi sei di ognuna delle 18 categorie olimpiche avranno accesso diretto alle Olimpiadi, con la sola discriminante di considerare un solo qualificato per Nazione per ogni categoria.

Sarà poi il momento dei tornei di qualificazione olimpica, che coinvolgeranno ogni singolo continente eccetto Oceania e Africa, che disputeranno un torneo unico di qualificazione. A partecipare ai tornei di qualificazione olimpica saranno soltanto gli iscritti alle Federazioni che non dispongono ancora di atleti qualificati per i Giochi nelle singole categorie. I due primi classificati per ogni categoria di peso, inoltre, avranno accesso diretto a Tokyo 2020. In merito al torneo di qualificazione asiatica, nel caso in cui il Giappone non dovesse portare a casa almeno un pass per un uomo e uno per una donna, i due nipponici meglio piazzati nell’ambito delle varie categorie parteciperanno a Tokyo 2020, riducendo a 34 le carte olimpiche per l’Asia nel torneo di qualificazione.

Gli ultimi 36 atleti mancanti all’appello, infine, deriveranno da un torneo globale di qualificazione olimpica, a cui non potranno accedere nelle singole categorie gli atleti di Nazioni che già dispongono di un rappresentante per Tokyo 2020. I primi due qualificati per ogni categoria di peso potranno prendere parte alle Olimpiadi, mentre nessun posto ad invito sarà assegnato direttamente agli atleti, anche se la commissione tripartita potrà offrire inviti nell’ambito della ricollocazione per le carte olimpiche non assegnate nei singoli eventi.

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: UWW

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply