Milano-Sanremo 2018: Matteo Trentin protagonista, segnali importanti in vista delle Classiche del Nord

La Milano-Sanremo 2018 è stata, è e sarà sempre quella di Vincenzo Nibali. Di un attacco che ha riportato all’Italia la Milano-Sanremo dopo 12 stagioni di astinenza. Eppure, i tifosi azzurri hanno potuto ammirare anche un ottimo Matteo Trentin, che pur senza toccare le vette del connazionale è riuscito ad evadere dal gruppo per provare a mettersi nelle migliori condizioni per vincere. In particolare, segnali incoraggianti in vista delle prossime gare e in vista delle Classiche del Nord, dove Matteo è atteso a trovare il picco di forma dopo un inizio di stagione non facile in cui è anche stato fermato da un infortunio, che però ora sembra alle spalle.

Il trentino, quando ormai Nibali era avviato verso il successo, ha provato ad allungare in discesa, togliendosi di ruota Peter Sagan. Purtroppo, il suo tentativo non è andato a buon fine e nel tratto tra la fine della discesa e il traguardo la sua azione ha perso smalto, venendo presto ripreso dal gruppo. Pur senza portare ad alcun risultato concreto, l’affondo firmato dal trentino dà grande fiducia in vista delle prossime corse. Davanti a Trentin, cresciuto in quella che ora è la QuickStep-Floors, si stagliano le quattro corse che potrebbero definire la sua carriera: Harelbeke, Gand, Fiandre e Roubaix. Il poker delle pietre, terreno su cui ha dimostrato di potersi esprimere ad alti livelli, pur da gregario. Una volta lasciata la casa base, avrà la possibilità di giocarsi le proprie carte.

Alla prima occasione ultime ha quantomeno provato a lasciare il segno, dopo 300 chilometri di gara non certo agevoli. Le sensazioni lo spingono nel verso giusto, ora toccherà a lui, ormai 28enne, dimostrare di saper cogliere le possibilità che gli vengono date. Lo scorso anno sembrava aver fatto un salto di qualità notevole e oggi ha dimostrato di valere i migliori al mondo, con prospettiva di crescere ancora. Matteo Trentin, probabilmente, si trova davanti al mese più importante della sua carriera ciclistica, almeno fino ad ora. Matteo, è il tuo momento.

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI CICLISMO

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

[email protected]

Foto: Pier COlombo

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply