Jorge Lorenzo era stato ingaggiato circa 12 mesi fa dalla Ducati con l’idea di rinverdire i tempi di Casey Stoner ed essere l’alfiere su cui puntare per il titolo iridato della MotoGP. Un obiettivo sfiorato ma con l’altro pilota ovvero Andrea Dovizioso, capace di centrare il bersaglio grosso in ben 6 occasioni e rivaleggiare con “Sua Maestà” Marc Marquez fino all’ultimo round di Valencia (Spagna).

Risultati invece che il maiorchino non è stato in grado di replicare, chiudendo il suo primo anno con tre podi, pur manifestando dei segnali di crescita nelle ultime apparizioni. In questo senso, l’amministratore delegato di Borgo Panigale, Claudio Domenicali, ha enfatizzato le prestazioni del “Dovi” e criticato Lorenzo: “Godiamoci questo 2017. Abbiamo portato a casa ben 6 vittorie e ci siamo davvero divertiti molto, i ragazzi ora si stanno rilassando. Nel 2018 partiremo da zero, con più energia e consapevolezza e con la certezza di avere un buon set di base“, ha dichiarato ai microfoni di Sky, aggiungendo: “Dovizioso ha dominato la scena, Lorenzo, invece, è stato chiaramente al di sotto delle aspettative sue e nostre, quindi non vede l’ora di provare il prossimo anno a dimostrare di essere ancora il campione che era in passato. Ci vuole quell’artiglio, che per me, è mancato quest’anno. Deve fare ciò per essere veloce ed aspirare a grandi risultati“, le parole di Domenicali.

 

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SUL MOTOMONDIALE 

[email protected]

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter Ducati