Nottata ricca di incontri in NBA, la penultima prima della pausa per l’All Star Game. Per molte squadre è stato infatti l’ultimo impegno prima del break. Una pausa alla quale i Golden State Warriors arrivano perdendo la vetta della Western Conference, sconfitti per 123-117 in trasferta a Portland. I Trail Blazers hanno comandato dall’inizio alla fine, grazie al 40-27 del primo quarto, resistendo agli attacchi dei campioni in carica, trascinati dai 50 punti di Kevin Durant (17/27 dal campo). Non sono bastati, perché Damian Lillard ne ha siglati 44, dando la vittoria ai padroni di casa. Decima vittoria di fila per gli Houston Rockets, guidati dal solito James Harden nel successo per 100-91 contro i Sacramento Kings. Il Barba ha chiuso con 28 punti, 9 rimbalzi e 9 assist, ispirando la 17esima vittoria nelle ultime 19, nonostante i texani abbiano sprecato un vantaggio di 17 punti, con i Kings avvicinatisi fino al -5 a 25″ dalla fine. 19 punti per Chris Paul, 17 dei quali nel solo secondo quarto. I Rockets balzano così al comando della Western Conference.

Terzo ko di fila per i Boston Celtics, battuti 129-119 dai Los Angeles Clippers, alla quarta vittoria nelle ultime cinque. Decisivo un parziale di 10-0 nel finale ispirato dal solito Lou Williams (19 punti). Il miglior realizzatore, però, è stato DeAndre Jordan con 30 punti e 13 rimbalzi, seguito da un ottimo Danilo Gallinari con 20 e 9 rimbalzi in 40 minuti e 10/10 ai liberi. Non sono bastati i 33 punti di Kyrie Irving a Boston, che rimane seconda ad Est alle spalle di Toronto. I Raptors hanno invece proseguito il loro ottimo momento stanotte, centrando la settima vittoria di fila, 122-98 contro i Chicago Bulls. Un successo costruito nel secondo quarto (34-16), con i 20 punti finali di Kyle Lowry (con 10 assist) e Serge Ibaka, nonostante i soli 7 di DeMar DeRozan.

Debutto vincente per Marco Belinelli con Philadelphia, che ha vinto per 104-102 contro i Miami Heat con una rimonta incredibile. Senza Joel Embiid, infatti, i 76ers si sono trovati sotto di 23 all’intervallo, poi 68-44 nel terzo quarto. Da lì è partita la scalata, propiziata anche da Belinelli, con tre triple consecutive ad inizio quarto periodo e 17 punti alla fine (7/12 dal campo). Il canestro della vittoria lo ha poi siglato J.J. Redick ma il grande protagonista è stato Ben Simmons, in tripla doppia con 18 punti, 12 rimbalzi e 10 assist.

Tripla doppia anche per Russell Westbrook (23 punti, 15 assist e 13 rimbalzi) nella vittoria degli Oklahoma City Thunder sui Memphis Grizzlies per 121-114. Paul George ne ha segnati 28, con OKC sopravvissuta alla rimonta nel secondo tempo, dopo essere stata avanti anche di 22 nel primo. Ha vinto anche Utah, per l’11esima volta consecutiva, battendo Phoenix per 107-97. In doppia doppia sia Derrick Favors (18 punti e 12 rimbalzi) che Rudy Gobert (14 e 17), ma i canestri decisivi nel finale li ha segnati Jay Crowder (15). Un Anthony Davis da sogno ha trascinato i New Orleans Pelicans alla vittoria per 139-117 contro i Los Angeles Lakers. Il centro ha realizzato 42 punti con 15 rimbalzi, tirando con 15/18 dal campo. Isaiah Thomas, alla seconda partita in maglia gialloviola, è stato espulso nel primo quarto dopo una lite con Rajon Rondo, anche lui espulso.

Colpo esterno dei Washington Wizards, che hanno espugnato il campo dei New York Knicks per 118-113 rimontando lo scarto peggiore della stagione, -27. Solito trascinatore Bradley Beal con 36 punti nel 42-15 a cavallo dei due quarti centrali, ma il top scorer dell’incontro è stato Tim Hardaway Jr. con 37, con 32 nel primo tempo. Ottava sconfitta di fila per i Knicks. Vittoria in trasferta anche per gli Indiana Pacers, 108-103 contro i Brooklyn Nets, consolidando la sesta posizione ad Est. Successo ispirato da Victor Oladipo con 25 punti, 15 nel secondo tempo. Hanno vinto i Detroit Pistons, interrompendo una striscia di tre sconfitte di fila battendo per 104-98 gli Atlanta Hawks dopo essere stati avanti di 30. Blake Griffin ha sfiorato la tripla doppia, con 13 punti, 12 rimbalzi e 9 assist. Vittoria in volata per Charlotte, 104-102 contro Orlando, con le triple nell’ultimo minuto di Kemba Walker (20 punti) e Nicolas Batum. Doppia doppia per Dwight Howard (22 punti e 13 rimbalzi).

I risultati di mercoledì 14 febbraio

Orlando Magic – Charlotte Hornets 102-104
Detroit Pistons – Atlanta Hawks 104-98
Philadelphia 76ers – Miami Heat 104-102
Brooklyn Nets – Indiana Pacers 103-108
New York Knicks – Washington Wizards 113-118
Boston Celtics – Los Angeles Clippers 119-129
New Orleans Pelicans – Los Angeles Lakers 139-117
Chicago Bulls – Toronto Raptors 98-122
Houston Rockets – Sacramento Kings 100-91
Memphis Grizzlies – Oklahoma City Thunder 114-121
Utah Jazz – Phoenix Suns 107-97
Portland Trail Blazers – Golden State Warriors 123-117

LE CLASSIFICHE

 

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter Philadelphia 76ers

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply