NBA 2018: Marco Belinelli firma la vittoria in gara-1 con 25 punti, Golden State travolge San Antonio

Finalmente i playoff! La stagione NBA 2018 è arrivata nella sua fase decisiva, che determinerà la squadra vincitrice del titolo per succedere nell’albo d’oro ai Golden State Warriors. E a proposito della squadra della baia, esordio vincente e convincente nella serie contro i San Antonio Spurs, forse la più attesa del primo turno. La prima sfida, invece, è stata letteralmente dominata da Golden State, che di fatto ha preso il largo già nel primo quarto per andare ad incrementare gradualmente fino al 113-92 finale, che potrebbe essere il preambolo ad una serie che terminerà in quattro o cinque match. Per i Warriors, 27 punti per Klay Thompson, mentre Kevin Durant si è fermato a 24 con 8 rimbalzi e 7 assist, mentre tra le fila di San Antonio nessuno è andato oltre i 15 (Rudy Gay).

Arrivano grandi notizie dai Philadelphia 76ers e Marco Belinelli: la squadra rivelazione della stagione, pur senza Embiid, ha vinto 130-103 contro i Miami Heat, andando letteralmente a dominare la contesa e a mettere una seria ipoteca sul passaggio del turno, evidenziando una netta superiorità rispetto alla formazione avversaria. L’esordio stagionale ai playoff di Marco Belinelli ha visto la guardia di San Giovanni in Persiceto segnare 25 punti con 4/7 dall’arco in 33′ sul terreno di gioco. Il miglior realizzatore per Phila è stato Redick con 28 mentre Olynyk ne ha messi a referto 26 per gli Heat.

Tutto secondo pronostico anche per i Toronto Raptors, che sono riusciti a sconfiggere i Washington Wizards, anche se in una partita combattuta che si è conclusa 114-106 davanti al pubblico di casa. Fino all’inizio dell’ultimo quarto le due formazioni sono state appaiate, mentre nell’ultima frazione di gioco Toronto è riuscita ad allungare e creare il piccolo margine sufficiente per vincere gara-1. Da sottolineare i 23 punti e 12 rimbalzi di Serge Ibaka, proprio per Toronto.

Sfida molto incerta, invece, tra New Orleans Pelicans e Portland Trail Blazers: proprio i Pelicans sono riusciti ad imporsi al termine di una sfida molto tirata e a ribaltare il fattore campo vincendo in trasferta. Addirittura Anthony Davis e compagni erano arrivati ad avere un vantaggio prossimo ai 20 punti nel terzo quarto, ma è mancato il colpo da KO che ha consentito alla formazione dell’Oregon di rientrare e di giocarsi il successo fino in fondo prima di arrendersi con il punteggio di 97-95. Davis è stato il miglior realizzatore del match con 35 punti e 14 rimbalzi, mentre Rondo ha illuminato la via ai compagni con 17 assist ad impreziosire una partita da 6 punti e 8 rimbalzi. Per Portland da sottolineare i 19 di McCollum e i 18 di Lillard.

I risultati delle partite di sabato 14 aprile

San Antonio Spurs – Golden State Warriors  92-113 (serie 0-1)
Washington Wizards – Toronto Raptors  106-114 (serie 0-1)
Miami Heat – Philadelphia 76ers  103-130 (serie 0-1)
New Orleans Pelicans – Portland Trail Blazers  97-95 (serie 1-0)

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI BASKET

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

[email protected]

Foto: Twitter Philadelphia 76ers

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply