NBA 2018: Miami sbanca Philadelphia e pareggia. Golden State vola sul 2-0 con San Antonio

Dopo diciassette vittorie consecutive si ferma la striscia positiva di Philadelphia. I 76ers sono stati sconfitti in casa in gara-2 del primo turno dei playoff dai Miami Heat per 113-103, con  Dwyane Wade e compagni che pareggiano la serie e ribaltano a loro favore il fattore campo. E’ proprio il 36enne di Chicago il grande protagonista del successo di Miami con 28 punti e 7 rimbalzi uscendo dalla panchina e con quasi il 70% di realizzazione dal campo (11/16). Oltre al veterano di lungo corso, ci sono anche i 20 punti di Goran Dragic.

Philadelphia paga una serata terribile al tiro da tre ed in particolare dei suoi due “cecchini” JJ Redick e Marco Belinelli, che in due mettono insieme un disastroso 3/15 (totale della squadra 7/36). Per l’italiano alla fine ci sono comunque 16 punti a referto e ai Sixers non sono bastati i 24 punti di Ben Simmons e i 23 di Dario Saric.

Dopo un ottimo inizio dei padroni di casa, Miami gioca un secondo quarto di altissimo livello e chiuso con un parziale di 34-13. Un +21 che alla fine risulterà decisivo nel prosieguo della partita. I 76ers riescono a rimontare e arrivano anche sul -2 a quattro minuti dalla fine, ma proprio una palla rubata di Wade dà il via al nuovo break degli Heat. Philadelphia sprofonda nuovamente sotto di dieci punti e non ha più la forza di reagire.

Nell’altra sfida della notte i Golden State Warriors si portano sul 2-0 nella serie contro i San Antonio Spurs. Vittoria per 116-101 per la squadra di Steve Kerr, che dovrà fare a meno per tutto il primo turno dei playoff di Steph Curry. Nessun problema comunque perchè ci pensano Kevin Durant e Klay Thompson, rispettivamente autori di 32 e 31 punti. In particolare Thompson contribuisce con cinque triple segnate su otto tentativi.

 

 

A San Antonio non è bastata un’ottima prestazione di LaMarcus Aldridge, che chiude con una doppia doppia da 34 punti e 12 rimbalzi. Buona anche la partita di Patty Mills, che firma 21 punti ed è praticamente l’unico che riesce a segnare da tre punti per la sua squadra. Gli Spurs chiudono addirittura con 4/28 al tiro da tre, in una notte davvero negativa dall’arco.

Un primo tempo comunque positivo per la squadra di Popovich, che ha chiuso avanti all’intervallo avanti di sei punti. Al rientro dagli spogliatoi Golden State ha aumentato il ritmo e per San Antonio non c’è stato più niente da fare. Il break decisivo arriva a metà ultimo quarto con una serie di triple che ha dato il +15 ai padroni di casa, che poi hanno controllato il vantaggio e il 2-0 nella serie.

Questo il riepilogo dei risultati

Philadelphia 76ers – Miami Heat 103-113 (serie 1-1)
Golden State Warriors – San Antonio Spurs 116-101 (serie 2-0)

 

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SUL BASKET

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo Twitter NBA

 

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply