NBA 2018: Toronto vince ancora, Oklahoma ferma i Clippers. Golden State sconfitta da Sacramento

La stagione regolare NBA volge a rapidi passi verso il termine. Le squadre, in questo periodo, sono impegnate nelle ultime partite, che andranno a definire la classifica e di conseguenza gli accoppiamenti per i playoff, fondamentali per poi provare a vincere il titolo nella post season. Nella giornata odierna sei partite che hanno regalato anche risultati a sorpresa.

Come la sconfitta dei Golden State Warriors, che potrebbero qualificarsi ai playoff come seconda squadra. I campioni in carica sono stati sconfitti alla Oracle Arena dai Sacramento Kings, complice anche una formazione ampiamente rimaneggiata con diverse assenza, tra cui Curry, Durant e Thompson. Andati in vantaggio nel primo quarto, dal secondo la produzione offensiva è calata, mentre Sacramento ha trovato in Buddy Hield un’arma quasi inarrestabile dalla panchina con ben 22 punti messi a referto nel 98-93 finale. Al momento, in classifica, Golden State è a due vittorie e mezzo dagli Houston Rockets che sembrano favoriti per la conquista della prima posizione a Ovest, per quanto possa contare.

Doppia vittoria, invece, per Toronto Raptors e Boston Celtics, le squadre che occupano le prime due posizioni in classifica nella Eastern Conference. Con cinque vittorie a separarli, i canadesi sembrano ben avviati verso il seed numero uno dei playoff. Nella notte vittoria all’overtime contro i Dallas Mavericks, autori di un’ottima partita nonostante i favori del pronostico fossero tutti per i Raptors. Nei cinque minuti di supplementare, però, Toronto ha fatto valere la propria superiorità e le individualità, che hanno fatto la differenza fino al punteggio di 122-115, con 29 punti di DeMar DeRozan e 21 con 12 rimbalzi di Jonas Valanciunas a firmare l’undicesimo successo consecutivo. Match a basso punteggio per i Celtics, invece, autori di una partita molto solida contro gli Orlando Magic, che non sono mai stati in corsa per la vittoria con un differenziale che per lunghe fasi si è attestato nell’ordine dei 20 punti. Nel 93-82 finale 17 punti per Terry Rozier e Greg Monroe.

In ottica playoff, vittoria pesantissima degli Oklahoma City Thunder, che si sono imposti sui Los Angeles Clippers, che ora rischiano e non poco, anche se la classifica è ancora cortissima. La tripla doppia di Russell Westbrook (16, 10, 11) ha permesso ad OKC di rimanere quasi sempre davanti, pur con un vantaggio molto risicato in una partita in cui le squadre hanno segnato tanto, considerando il 121-113. Se Oklahoma può sorridere per il quarto posto in classifica, i Clippers sono ad una vittoria e mezzo dalla zona playoff e dall’ultima posizione utile che è occupata dai San Antonio Spurs. La prossima fase del campionato è fondamentale per non perdere il treno giusto e ritagliarsi un posto ai playoff. Spostandoci nuovamente ad Est, i Philadelphia 76ers si sono imposti 120-116 sui Brooklyn Nets, rimanendo in settima posizione in classifica, ormai certi di andare ai playoff. Ottima prova per Joel Embiid, con 24 punti e 19 rimbalzi. 26′ sul terreno di gioco anche per Marco Belinelli, che ha segnato 5 punti con 2 canestri su 6 tiri tentati. A chiudere, vittoria in volata dei Miami Heat sui Los Angeles Lakers: decisivo il canestro di Goran Dragic a 15” dalla fine per il 92-91. Attualmente, Miami chiude la zona calda ad Est con un margine quasi di sicurezza sulle inseguitrici, con i playoff che dovrebbero essere ormai una vera e propria formalità da raggiungere.

I risultati di venerdì 16 marzo

Boston Celtics – Orlando Magic  92-83
Brooklyn Nets – Philadelphia 76ers  116-120
Dallas Mavericks – Toronto Raptors  115-122 dts
Los Angeles Clippers – Oklahoma City Thunder  113-121
Sacramento Kings – Golden State Warriors  98-93
Miami Heat – Los Angeles Lakers  92-91

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI BASKET

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

[email protected]

Foto: Twitter NBA

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply