Nuoto, Coppa Brema 2018: Ancora doppietta Aniene! Federica Pellegrini ritrova i “suoi” 200 e si riscatta sui 100 stile

La serie infinita dell’Aniene non si interrompe: doppietta numero nove per la società romana nella Coppa Brema, il campionato italiano per Club andato in scena oggi nella vasca da 25 metri alla Piscina Comunale di Riccione, come da tradizione all’indomani della conclusione degli Assoluti in vasca lunga. L’Aniene domina la classifica femminile (135 punti), davanti al Club Azzurra 91 Bologna (91) e al Team Veneto (90), mentre in campo maschile l’Aniene ha chiuso a quota 109 punti precedendo l’Imolanuoto, per la prima volta sul secondo gradino del podio (97), e il Centro Nuoto Torino (96.5).

Federica Pellegrini si conferma trascinatrice della squadra romana, conquistando due successi. Il primo è un revival, trattandosi del primo 200 stile del 2018, la gara che l’ha vista trionfare in tutte le manifestazioni internazionale. La Divina ha chiuso in 1’57″07, tempo tutto sommato “normale” per lei che poi si è ampiamente rifatta nei 100 stile libero (che non l’avevano soddisfatta per nulla in vasca lunga) con un 52″52 che è la terza sua prestazione di sempre sulla distanza. Non contenta, nella prima frazione di una 4×100 mista che poi avrebbe ottenuto il record nazionale per club, la campionessa veneta ha chiuso i 100 dorso in 57”55 (primato personale e seconda prestazione italiana di sempre) aprendo la strada al 3’52”88 (Ilaria Scarcella in 1’06”55, Elena Di Liddo in 56”44 ed Erika Ferraioli in 52”34) che significa nuovo primato italiano.

In campo femminile gli altri risultati di spicco portano la firma di Ilaria Cusinato, che, dopo aver dominato i misti agli Assoluti, ha vinto sia 200 che 400 misti, questi ultimi con 4’29”36, la miglior prestazione italiana in tessuto e quarta assoluta dietro al 4’26”06 (primato italiano) del 2008 e al 4’26”62 del 2009 di Alessia Filippi e al 4’27”12 di Francesca Segat del 2008. Nella stessa gara primato personale (4’31”92) per l’imolese Alessia Polieri che si inserisce al quinto posto all time in Italia. Il 4’06”07 di Simona Quadarella (dominante anche negli 800 sl) nei 400 stile libero vale la sesta prestazione personale all time. Da segnalare anche il primato personale di Federica Fangio nei 200 rana in 2’22”15 e il 2’04”20 di Margherita Panziera nei 200 dorso, che già l’avevano vista trionfare in vasca luinga il giorno prima.

In campo maschile l’atleta più atteso era l’MVP dei campionati italiani, Fabio Scozzoli che conferma il suo feeling con la vasca corta. Per l’atleta romagnolo arriva l’1’56″17 nei 200 misti, il 58″22 nei 100 rana e il 2’07”29 nei 200 rana che vale la terza prestazione personale. Belle battaglie nella velocità con Miressi che batte Zazzeri nei 100 (47″21 contro 47″50) e Zazzeri che si riscatta nei 50 stile (21″53 contro Condia (21″74).

CLASSIFICA DONNE – 1. Circolo Canottieri Aniene 135.00; 2. Club Azzurra 91 Bologna 91.00; 3. Team Veneto 90.00; 4 SMGM Team Nuoto Lombardia 82.00; 5. Team Insubrika 80.00, 6. Imolanuoto 71.00, 7. Nuoto Livorno 45.00, 8. Sergio De Gregorio Roma 35.00.

CLASSIFICA UOMINI – 1. Circolo Canottieri Aniene 109.00; 2. Imolanuoto 97.00, 3. Centro Nuoto Torino 96.50, 4. SMGM Team Nuoto Lombardia 81.00; 5. De Akker Team 78.00; 6. FlorentiaNuotoClub 77.00; 7. Amici Nuoto VVFF Modena 48.00; 8. UISP Bologna 41.50.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply