Pallanuoto, Champions League 2018: Dinamo Mosca-Brescia 9-9. I lombardi strappano un punto in Russia, ma quanti rimpianti!

Uno spot per la pallanuoto: l’emozionante partita tra Dinamo Mosca e Brescia, che ha aperto il sesto turno della Champions League di pallanuoto maschile, si è conclusa sul 9-9. Gara che ha vissuto sul filo dell’equilibrio per tre quarti, poi nell’ultima frazione è successo di tutto: a metà tempo allungo sul +2 dei russi che poteva decidere la gara, ma gli italiani hanno suonato la carica portandosi addirittura in vantaggio, prima di subire il pari che sa quasi di beffa, dopo aver assaporato la vittoria. Andiamo però con ordine.

Nel primo quarto Brescia è andata per due volte in vantaggio. dapprima con Muslim, poi con Christian Presciutti (sempre a uomini pari), ma è stata ripresa prima da Lisunov, poi da Shepelev (sempre con l’uomo in più). Nel secondo periodo ancora Shepelev, stavolta a uomini pari, ha dato il primo vantaggio ai padroni di casa, che hanno tentato lo strappo andando sul +2 grazie al rigore realizzato da Kholod, ma, dapprima Nora (finalmente sfruttata una superiorità numerica), e poi Janovic (a uomini pari), hanno portato le squadre al riposo sul 4-4.

Nel terzo quarto a Bychkov, che aveva siglato il nuovo vantaggio russo, ha risposto Rizzo su rigore, ma la marcatura a uomini pari di Ivankov ha spedito per la prima volta al riposo in vantaggio i padroni di casa. L’ultimo periodo è stato davvero per cuori forti: Vukcevic ha riportato in equilibrio la contesa, ma poi, nel giro di meno di un minuto, Brescia si è fatta sorprendere per ben due volte a uomini pari, ritrovandosi di colpo sotto 6-8. La reazione della squadra italiana è stata encomiabile: accorciate subito le distanze con Muslim, a due minuti dal termine Paskovic ha siglato il gol del pari, poi l’altro Presciutti, Nicholas, ha portato i lombardi in vantaggio allo scoccare dell’ultimo giro di lancette. Purtroppo il fortino bresciano è crollato a 25″ dal termine, quando Nagaev ha fissato lo score sul definitivo 9-9. Time-out, poi ultimo possesso per gli ospiti, i quali, a uomini pari, non sono stati capaci di trovare il gol vittoria.

Il pareggio strappato in Russia è un risultato da non buttare assolutamente via, ma resta l’amaro in bocca per non aver portato a casa la vittoria. La Dinamo Mosca sale così ad 11 punti e resta con una lunghezza di vantaggio proprio sul Brescia, che difende il terzo posto.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Renzo Brico

[email protected]

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply