Tutto pronto a Palermo per l’inizio dell’Europa Cup maschile, nuova manifestazione continentale per quanto riguarda la pallanuoto, che tante nazionali hanno preferito rispetto alla World League. Tra queste c’è ovviamente l’Italia che ha deciso di ospitare uno dei gironi preliminari: si tratta del gruppo B, dove gli azzurri affronteranno Montenegro, Russia e Germania. La formula prevede tre raggruppamenti (due da cinque e uno da quattro), con qualificazione alla Final Eight, che si disputerà dal 5 all’8 aprile, per le migliori tre squadre dei gruppi più folti e due dell’unico da quattro (quello degli azzurri).

Pietro Figlioli e compagni vogliono sicuramente far bene in questo primo importante appuntamento del 2018. Da riscattare c’è ovviamente la delusione dell’ultimo appuntamento ufficiale: il Mondiale dell’estate scorsa in quel di Budapest. Le avversarie sono da rispettare, ma l’obiettivo è ovviamente quello di raggiungere la prima piazza del girone: la sfida diretta sarà al Montenegro, che comunque pare ancora un gradino sotto gli azzurri, mentre Russia e Germania non sono al livello delle due sopraccitate.

La rosa degli azzurri è davvero di livello altissimo, nonostante le molte assenze. Non ci saranno infatti, per indisponibilità dell’ultimo minuto, i recchelini Francesco Di Fulvio e Lorenzo Bruni: sempre in casa Pro Recco non presente il centroboa Matteo Aicardi. C’è curiosità nel vedere all’opera per la prima volta in calottina azzurra Willy Molina: lo spagnolo naturalizzato a 33 anni inizia una nuova avventura, verso magari la sua ultima Olimpiade, quella di Tokyo. Porterà sicuramente esperienza e tanta classe in casa azzurra. C’è ovviamente Gonzalo Echenique, che già da mesi fa parte di questo gruppo. La novità più importante è quella di Giacomo Cannella, giovane attaccante della SS Lazio, che dovrà testarsi per la prima volta a livelli così alti. Sandro Campagna comunque ha dato fiducia al gruppo storico, con ambizioni in vista dell’appuntamento più importante della stagione: gli Europei di quest’estate.