Paralimpiadi invernali PyeongChang 2018: quarto titolo per Marie Bochet, gli Stati Uniti vincono in rimonta nello sledge hockey

La nona ed ultima giornata di competizioni alle Paralimpiadi invernali di PyeongChang 2018 ha visto l’assegnazione dei restanti sei titoli in paio, due nello sci di fondo, tre nello sci alpino e quello dello sledge hockey.

Nello sci alpino, sono state assegnate le medaglie dello slalom femminile, prova non priva di colpi di scena. Nella gara ipovedenti, in particolare, la slovacca Henrieta Farkašová sembrava destinata a realizzare il pokerissimo di ori con la sua guida Natália Šubrtová, ma nella seconda manche ha dovuto cedere alla britannica Menna Fitzpatrick (guida Jennifer Kehoe), mentre l’altra rappresentante della Union Jack Millie Knight (guida Brett Wild) ha ottenuto il bronzo. Quarto oro per la francese Marie Bochet nella categoria standing, dove ha preceduto di oltre quattro secondi la canadese Mollie Jepsen e la tedesca Andrea Rothfuss. Distacchi abissali anche nella prova sitting, con la tedesca Anna-Lena Forster che ha battuto la giapponese Momoka Muraoka, già oro in gigante, e l’austriaca Heike Eder.

Il programma dell’ultima giornata dello sci di fondo prevedeva lo svolgimento delle due staffette. Quella mista ha visto il successo dell’Ucraina (Iurii Utkin / Ruslan Perekhoda, Liudmyla Liashenko, Yuliia Batenkova-Bauman, Oksana Shyshkova / Vitaliy Kazakov), che ha preceduto di cinquanta secondi il Canada, mentre la medaglia di bronzo è andata alla Germania. Successo della Francia, invece, nella prova Open, con la squadra composta da Benjamin Daviet (che ha svolto due frazioni), Anthony Chalençon / Simon Valverde e Thomas Clarion / Antoine Bollet. I Bleus hanno preceduto la Norvegia ed l’Ucraina, ma a quest’ultima squadra è stata penalizzata a causa di un cambio anticipato, cedendo il bronzo al Canada del leggendario Brian McKeever, forse alla sua ultima gara paralimpica in carriera, ed oramai a quota sedici medaglie, di cui tredici d’oro.

Impegnata ieri nella finale per il bronzo, la squadra azzurra di sledge hockey è stata sconfitta per 1-0 dalla Corea del Sud padrona di casa, in un match deciso a tre minuti dalla fine da Jang Dong-Shin. Quest’oggi, invece, è stata assegnata la medaglia d’oro tra Stati Uniti e Canada: i canadesi sono passati in vantaggio nel primo periodo con Billy Bridges, ma gli statunitensi hanno raggiunto il pareggio a pochi secondi dalla fine del tempo regolamentare grazie a Declan Farmer. Lo stesso Farmer ha poi regalato la vittoria alla nazionale a stelle e strisce all’overtime.

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply