Pattinaggio artistico, Finale Grand Prix 2017: a Nagoya al via con le gare junior. Russia presente in massa

Hanno avuto il via quest’oggi, sul ghiaccio della città giapponese di Nagoya, le Finali del Grand Prix di pattinaggio di figura 2017-2018. L’appuntamento si tiene nel Paese del Sol Levante per la quinta volta, dopo le tre edizioni di Tokyo (2000, 2005, 2009) e quella di Fukuoka (2013).

Ad aprire le ostilità sono stati i programmi corti della categoria junior, che vede la Russia come grande protagonista. Nelle coppie d’artistico, che hanno inaugurato le ostilità, comandano infatti Apollinariia Panfilova e Dmitry Rylov, che hanno ottenuto 60.81 punti, precedendo però solamente di qualche decimo i campioni mondiali della categoria, gli australiani Ekaterina Alexandrovskaya ed Harley Windsor. La classifica resta comunque molto corta in vista del free skating, infatti i russi Daria Pavliuchenko e Denis Khodykin sono terzi con 59.51 punti, nonostante una caduta.

Natali e nome russi, ma bandiera statunitense, invece, per il leader della classifica maschile, il diciassettenne Alexei Krasnozhon, unico a superare quota ottanta punti nel programma corto (81.33). Il texano d’adozione precede proprio un russo, Alexey Erokhov (78.39), mentre sul terzo gradino del podio provvisorio troviamo il padrone di casa Mitsuki Sumoto (77.10). Anche in questo caso, la classifica resta aperta a molte soluzioni in vista del programma libero.

Nel settore femminile, la Russia vanta addirittura cinque finaliste su sei, e punta con decisione a monopolizzare il podio. La tredicenne Alexandra Trusova al momento comanda la classifica con 73.25 punti, davanti alle connazionali Alena Kostornaia (71.65) ed Anastasiia Tarakanova (67.90).

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: ISU Figure Skating

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply