Punture di insetti nei bambini, rimedi naturali

Puntura di zanzara
Le più odiate, ma spesso anche le meno pericolose: le punture di zanzara.

L’estate porta con sé sole, caldo, relax e la grande scocciatura delle punture di insetti. Tra zanzare, tafani e moscerini, rischiano di rovinare anche la migliore delle vacanze (per non parlare delle zecche).

A chi non è capitato di sfuggire da una bella serata estiva in giardino per la presenza di troppe zanzare? Chi non ha maledetto almeno una volta il fastidioso prurito di una puntura sul piede o sulla caviglia? E chi, passeggiando, non ha dovuto mai scacciare una vespa bizzosa per evitare di essere punto?

I bambini, soprattutto, sono particolarmente sensibili al dolore e al fastidio provocato dalle punture di insetti.

È comunque bene sapere che nella maggior parte dei casi, le punture di insetto non sono pericolose: provocano al massimo irritazione, prurito o bruciore. Niente che non passi in un paio di giorni, insomma. I problemi possono nascere in caso di allergia alle punture di vespe, calabroni, api e tafani: per evitare spiacevoli e pericolose reazioni, è sempre meglio consultare immediatamente il medico.

Che fare dunque? È presto detto: i consigli della nonna e i rimedi naturali per lenire le punture, o addirittura evitarle, non mancano di certo. Vediamone alcuni insieme.

I repellenti naturali per prevenire le punture degli insetti

Meglio prevenire che curare, recita un famoso adagio popolare. La saggezza dei nostri nonni ci vedeva lungo: prima di preoccuparci della cura, preoccupiamoci di come evitare le punture. Fortunatamente i metodi naturali per godersi un momento insect-free non mancano.

Il primo è così banale da far sorridere: i gerani. I classici e colorati fiori da balcone sono un ottimo repellente per zanzare e insetti in generale. Insieme alla citronella e al basilico, sono tra le piante più utilizzate anche nelle lozioni naturali da applicare sul corpo.

In commercio e nelle erboristerie, troverete inoltre senza alcuna fatica candele e torce naturalmente aromatizzate al gusto di citronella: compratene qualcuna da tenere sempre a portata di mano, sia che siate al mare o in montagna. Vale la pena accenderne un paio mentre si chiacchiera all’aria aperta: sarà molto più rilassante.

Anche gli oli essenziali sono un eccellente repellente naturale: contengono infatti l’essenza della pianta e diluiti in altri oli base, possono essere applicati sul corpo per tenere lontani gli insetti. Questo è un’ottima prevenzione anche per i vostri bambini, che si sentiranno più liberi di correre e giocare all’aria aperta.

Punture di insetti, alcuni rimedi casalinghi per eliminare il dolore

Il fastidio provocato da una puntura riesce a strappare anche al bambino più tranquillo del mondo urla e pianti. Per placare il prurito e il bruciore basterà scegliere quindi uno dei consigli che ora vi elenchiamo: si tratta di rimedi naturalissimi e soprattutto facilmente reperibili in casa.

Pensate ai due ingredienti irrinunciabili in ogni cucina: l’aglio e la cipolla. Entrambi hanno forti proprietà antibiotiche, capaci di alleviare il prurito e lenire il bruciore. Basterà prendere una fettina di cipolla o aprire uno spicchio di aglio e sfregarli delicatamente sul ponfo della puntura: in pochi minuti sarà già quasi svanito.

Un altro utile rimedio casalingo è il bicarbonato di sodio. Per utilizzarlo sulle punture bisogna realizzare una pappetta di acqua e bicarbonato, che verrà poi applicata dove serve: anche in questo caso, il sollievo sarà quasi immediato.

In alternativa potete sciogliere in acqua un cucchiaio di sale fino e creare delle compresse di cotone, da posizionare sull’arrossamento per limitare l’infiammazione.

Anche il miele ha importanti doti antibatteriche: viene utilizzato nei modi più svariati non solo in cucina, ma anche in fitoterapia e cosmetica, e fin dall’antichità era considerato un potente disinfettante naturale. Per usarlo contro le punture di insetto, basterà spalmarne un po’ sull’area interessata.

Infine, si può citare anche il succo di limone: un batuffolo di cotone imbevuto deve essere passato sull’arrossamento per disinfettare e lenire il dolore. Soltanto un’accortezza: evitate di esporvi al sole per un paio d’ore dopo aver usato questo rimedio, per evitare spiacevoli reazioni sulla pelle.

Accanto ai rimedi casalinghi, ci sono altri sistemi naturali che possono aiutarci a superare il fastidio provocato dalle punture: basterà chiedere in erboristeria o nei negozi specializzati. I prodotti specifici e naturali, sia per bambini che per adulti, non mancano.

In questi casi viene spesso consigliato il gel di aloe vera: rinfrescante, antisettico e antibatterico, aiuta a lenire il rossore e a rigenerare la pelle.

Anche gli oli essenziali svolgono un’importante azione contro le punture di insetto, in particolare l’olio essenziale di lavanda e quello di menta. Antibatterico il primo, rinfrescante e cicatrizzante il secondo, sono entrambi ottimi rimedi. Ne basteranno poche gocce. Prestate attenzione a non eccedere: gli oli essenziali sono molto concentrati e sono sufficienti piccolissime quantità per ottenere l’effetto desiderato.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply