Sci alpino, gigante maschile Are 2018: Marcel Hirscher sbaglia, ma comanda la prima manche. Azzurri lontanissimi dal podio

Marcel Hirscher è al comando dopo la prima manche del gigante maschile delle finali di Coppa del Mondo ad Are. Un clamoroso errore appena dopo il secondo intermedio non ha pregiudicato, però,  il primato del campione austriaco, che in quella circostanza ha perso almeno cinque decimi. La dimostrazione di una supremazia straordinaria del vincitore della Coppa del Mondo generale e di specialità.

Al secondo posto alle spalle di Hirscher c’è un ottimo Victor Muffat-Jeandet, staccato di 50 centesimi ed autore della miglior prima manche della sua stagione. In terza posizione il norvegese Henrik Kristoffersen, che paga dalla vetta 59 centesimi di ritardo.

A ridosso del podio c’è lo sloveno Zan Kranjec, quarto a 67 centesimi da Hirscher. Completa le prime cinque posizioni lo svizzero Loic Meillard a 73 centesimi dalla vetta. L’ultimo a rimanere sotto il secondo di ritardo è Alexis Pinturault, staccato di 91 centesimi da Hirscher. Settimo il norvegese Leif Kristian Nestvold-Haugen (+1.36), che precede lo svedese Matts Olsson (+1.37), il francese Thomas Fanara (+1.56) e chiude la top l’austriaco Manuel Feller (+1.66).

Prima manche disastrosa per l’Italia, con gli azzurri lontanissimi dal podio. Il migliore è stato Florian Eisath, tredicesimo a 1.98 da Hirscher. Distacchi ancora più pesanti per gli altri italiani: Luca De Aliprandini (15°, +2.14), Manfred Moelgg (16°, +2.16), Roberto Nani (19°, +2.56) e Riccardo Tonetti (21°, +3.11)

 

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SULLO SCI ALPINO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fisi-Pentaphoto

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply