Federico Pellegrino ha parlato al sito della FISI al termine della gara che lo ha visto trionfare a Dresda, nella sprint a tecnica libera di Coppa del Mondo di sci di fondo. Il valdostano è ovviamente soddisfatto, ma ha affermato di non essere sorpreso dell’epilogo odierno: “Sapevo che si trattava di una gara difficile per il tipo di tracciato che trovavamo ed è successo esattamente così. Mi sono tolto la soddisfazione di battere colui che sta dominando da cima a fondo la stagione, tuttavia non mi stupisco più di tanto, perché sto seguendo pari pari la tabella preparata ad inizio anno con gli allenatori. Anche il ripescaggio della semifinale è stato in un certo senso calcolato, perché mi trovavo in una semifinale veloce“.

I 100 punti conquistati oggi proiettano l’azzurro al secondo posto nella Coppa di Sprint, a -55 dal norvegese Johannes Klaebo (330 contro 275). Il sogno dell’italiano è però quello a cinque cerchi: “Pago soprattutto i punti lasciati a Oberstdorf, quando non è stata disputata la gara. Quest’anno la classifica non è la mia priorità, l’obiettivo numero 1 rimane un altro, i conti li faremo solamente alla fine della stagione“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

CLICCA QUI PER LEGGERE LE NOTIZIE SULLO SCI DI FONDO

[email protected]