Sci di fondo, Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: senza Johannes Klaebo nella 15km tutti a caccia dell’oro, Norvegia in prima fila

Dopo lo skiathlon e la sprint, il programma dello sci di fondo maschile alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018 propone la 15 chilometri a tecnica libera. La gara (che scatterà alle ore 7.00 italiane, le ore 15.00 coreane) sarà quanto mai interessante, non tanto perchè sarà da disputare in tecnica libera, quanto perchè sarà una sorta di “liberi tutti”. Johannes Hosflot Klaebo, infatti, non ci sarà. Il dominatore della Coppa del Mondo e medaglia d’oro nella prova sprint (davanti al nostro Federico Pellegrino, assente a sua volta) lascerà campo agli avversari che, a questo punto, cercheranno la medaglia del metallo più prezioso.

Anche se non avrà la sua punta di diamante, la Norvegia schiererà quattro elementi che possono puntare al podio senza alcuna fatica. Quando hai in faretra delle frecce come Simen Hegstad Krueger, Martin Johnsrud Sundby e  Hans Christer Holund, ovvero il podio completo della gara dello skiathlon, e Finn Hagen Krogh, puoi dormire sonni assolutamente tranquilli e fare a meno anche di un fuoriclasse come Klaebo, con rischi annessi e connessi. Tra i sicuri contendenti alla vittoria, ed al podio, non potranno mancare lo svizzero Dario Cologna che è apparso in buona forma all’esordio e che ha vinto due ori nelle ultime due edizioni dei Giochi Olimpici in questa gara (a tecnica libera a Vancouver, a tecnica classica a Sochi, l’atleta olimpico rappresentante la Russia, Denis Spitsov, quarto nello skiathlon, e il quinto classificato di quella gara, il francese Maurice Manificat. Leggermente più indietro trovano posto il canadese Alex Harvey o il britannico Andrew Musgrave.

Per quanto riguarda l’Italia, invece, non sarà al via Francesco De Fabiani, ventesimo nello skiathlon, ma saranno presenti Stefan Zelger, Sergio Rigoni, Dietmar Noeckler e Mirco Bertolina. Sulla carta, purtroppo, i nostri atleti non possono vantare chance particolari di podio o prime posizioni, ma in una gara senza un favorito certo, tutto può accadere Noeckler farà le prove generali in vista del team sprint con Federico Pellegrino, mentre per gli altri tre l’obiettivo sarà una piazzamento nelle prime 30 posizioni. Zelger, per esempio, è all’esordio in una 15km, per cui dovrà fare esperienza. Bertolina ha come miglior piazzamento un quarantaseiesimo a Seefeld, mentre Rigoni ha un sessantaduesimo a Falun nel 2016.

 

CLICCA QUI PER IL MINISITO SULLE OLIMPIADI INVERNALI DI PYEONGCHANG 2018

 

 

 

 

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Martin Sundby –  Valerio Origo

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply