Short track, Europei Dresda 2018: Martina Valcepina, mamma volante aspira al trono europeo e poi a PyeongChang

Chissà cosa avrebbe pensato Martina Valcepina, prima di questa stagione agonistica, se le avessero parlato di medaglie d’oro nella rassegna continentale di short track a Dresda (Germania). Sicuramente avrebbe fatto fatica a crederci. Lei, mamma di due splendide gemelle, ha vissuto il ruolo di genitore ed atleta sdoppiandosi, riuscendo a conciliare due aspetti tanto impegnativi quanto ricchi di responsabilità.

“Il Centro Federale è ormai da anni a Courmayeur, ma per fortuna a pochi passi dal palazzetto del ghiaccio c’è una sorta di kinder garden dove posso lasciare Rebecca e Camilla quando le porto con me, perché altrimenti vanno all’asilo, a Bormio, dove vivo. Ma poi mi mancano…sono appena tornata dalle ultime tappe di Coppa del Mondo, non le vedevo da due settimane. Una sofferenza!”,  raccontava Martina intervista da Il Giorno un paio di mesi fa.

Ebbene, questa 25enne che si divide tra amore per lo sport e quello per la sua famiglia ha dato un saggio delle sue eccezionali qualità nel day-2 tedesco. La World Cup e i due podi a Dordrecht (Olanda) ed a Seoul (Corea del Sud) erano stati un indizio. Sul ghiaccio teutonico è arrivata una conferma importante: prima nei 1500 metri e prima nei 500 metri. Un bis d’oro inaspettato quanto bello. Le lacrime di gioia, tagliando il traguardo del chilometro e mezzo, descrivono più di mille parole le sensazioni provate dalla ragazza di Sondalo.

Risultati che al termine della penultima giornata la proiettano in vetta alla graduatoria overall, sensibilmente in vantaggio rispetto ad Arianna Fontana, la campionessa affermata che tutti conoscono, portabandiera della spedizione tricolore ai Giochi Olimpici Invernali di PyeongChang. Ma oggi è la giornata della Valcepina, è lei la vedette che merita le luci della ribalta, rilanciando in vista del darsi a Cinque Cerchi.

E’ bene però non guardare troppo in là anche perchè domani c’è da completare l’opera e dimostrare che l’Italia dei pattini veloci non è rappresentata solo dalla “Freccia bionda” ma anche dalla “Mamma volante”. Domani ne vedremo delle belle.

 

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE SULLO SHORT TRACK 

[email protected]

Twitter: @Giandomatrix

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: profilo twitter Fisg

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply