Short Track, Mondiali 2018: Martina Valcepina fa en plein nelle qualificazioni della prima giornata. Due su tre per Confortola, avanti Mascitto e Dotti

Prima giornata dei Mondiali di short track. A Montreal sono andate in scena le qualificazioni delle gare di 500, 1000 e 1500 metri, sia per uomini che per donne.

La punta della squadra azzurra al femminile, vista la decisione di Arianna Fontana di partecipare solo alla staffetta, è diventata Martina Valcepina. La 25enne non ha deluso, superando il turno in tutte e tre le specialità. La sua giornata si è aperta con i 1500 metri, distanza meno congeniale e in cui ha infatti faticato di più. Martina è riuscita a chiudere la sua batteria al terzo posto, utile per centrare la qualificazione diretta. Sfortunata Cynthia Mascitto, quarta a 3 centesimi dal terzo posto nella sua batteria. Da segnalare in questa distanza l’eliminazione della canadese Marianne St-Gelais, a differenza della sua connazionale Kim Boutin, che ha ottenuto il miglior tempo.

La giornata di Valcepina è poi proseguita senza problemi. La sua prova nei 500 metri è stata solidissima, conducendo dall’inizio alla fine la sua batteria, chiusa con la vittoria. Un tempo comunque buono, non molto distante da quello delle favorite, le coreane Choi Min Jeong (la più veloce) e Shim Suk Hee, Boutin, St-Gelais e l’olandese Yara van Kerkhof. In questa distanza ha superato il turno anche Mascitto, terza nella sua batteria (la stessa di St-Gelais) ma ripescata. Infine, nei 1000 metri, Valcepina si è qualificata con il secondo tempo nella sua batteria, alle spalle dell’olandese Suzanne Schulting, mentre Mascitto è stata eliminata (quarta nella sua heat).

Tutto sommato bene anche gli uomini. La prima gara è stata quella dei 1500 metri, in cui sia Yuri Confortola che Tommaso Dotti hanno superato il turno. Il primo aveva chiuso la sua batteria ma è stato ripescato perché evidentemente ostacolato dal belga Stjin Desmet, squalificato; il secondo, invece, si è piazzato terzo nella sua heat ma il tempo gli è valso il ripescaggio. Destino diverso nei 500 metri: Confortola ha superato il primo sbarramento, quello delle batterie preliminari (in cui Dotti è stato eliminato), ma agli ottavi non c’è stato nulla da fare, essendo capitato in una batteria di livello alto, chiusa al quarto posto. Infine, doppio turno anche nei 1000 metri: entrambi gli azzurri hanno superato il primo, mentre nel secondo solo Confortola è riuscito a qualificarsi, ripescato anche stavolta con tanto di squalifica per il russo Denis Ayrapetyan. Dotti, invece, non è andato oltre il terzo posto nella sua batteria.

 

 

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Renzo Brico

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply