Slittino, Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: Wendl/Arlt sorprendono Eggert/Benecken nella prima manche. Ottimi ottavi Nagler/Malleier

Risultato a sorpresa nella prima delle due manche per quanto riguarda il doppio di slittino nelle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018. All’Olympic Sliding Centre c’è in testa la Germania, ma non c’è la coppia più attesa. I campioni olimpici in carica, Tobias Wendl e Tobias Alrt, hanno sorpreso tutti andandosi a prendere la prima piazza parziale con il record di spinta e quello della pista in 45.820: ad inseguire tutti gli altri.

Tutti si aspettavano Toni Eggert e Sascha Benecken, dominatori delle ultime stagioni in qualunque competizione, invece, i detentori della Coppa del Mondo devono inseguire i compagni di nazionale: i teutonici sono solo terzi a 111 millesimi di ritardo. Manche controllata la loro: resta tutto aperto anche in chiave medaglia d’oro, ma servirà una rimonta clamorosa. In mezzo ai due doppi litiganti c’è quello austriaco, con Peter Penz e Georg Fischler, autori di una prima run eccellente, chiusa a soli 71 millesimi dalla vetta: potrebbe arrivare una sorpresa incredibile.

Tra il podio virtuale e il resto del mondo ci sono due decimi di spazio: salvo errori, le medaglie sono già assegnate. Ad oltre tre decimi dalla vetta inseguono infatti i canadesi Walker/Snith che si sono piazzati davanti agli austriaci Steu/Koller. Poi due doppi americani: Mortensen/Terdiman e Krewson/Sherk.

Capitolo italiani. I migliori sono, come di consueto ormai, i giovanissimi Ivan Nagler e Fabian Malleier, al loro debutto olimpico. I giovanissimi altoatesini chiudono in una ottima ottava piazza, a cinque decimi dalla vetta: con una buona seconda run si può pensare di guadagnare qualche posizione. Male invece Rieder/Rastner, che sbagliano e chiudono quattordicesimi.

 

CLICCA QUI PER GLI ARTICOLI SULLO SLITTINO

CLICCA QUI PER IL MINISITO SULLE OLIMPIADI INVERNALI DI PYEONGCHANG 2018

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

[email protected]

Foto: Paola Castaldi

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply