Spina calcaneare: rimedi naturali per curare la tallonite

Spina calcaneare
Spina calcaneare.

La spina calcaneare, detta anche sperone, è una nota patologia a carattere degenerativo. È dovuta all’artrosi o al cronicizzarsi di una altra patologia, la fascite plantare.

Si tratta di una escrescenza (esostosi in termine tecnico, quindi tumore) di osso di natura benigna, nella zona inferiore del tallone. Può essere rivestita da un guscio cartilagineo. Solitamente si forma a livello mediale del calcagno, ma può formarsi anche in zone soggette a trazione o a stress continuo.

Zona interessata

Zona interessata.

La causa di questa escrescenza sono multifattoriali e sono di natura posturale (accorciamento dei muscoli plantari); legamentose (accorciamento dei legamenti) e meccaniche (calzatura inadatte).

I sintomi che consentono il riconoscimento di questa patologia sono: il dolore al tallone durante il carico e durante l’attività sportiva, gonfiore nella zona interessata. La diagnosi spetta sicuramente al medico, che raccomanda l’esecuzione di una radiografia di controllo.

I rimedi naturali

I rimedi possono essere sia esercizi (generalmente 4) da eseguire con il piede interessato dalla spina calcaneare sia fitoterapici e naturali. Gli esercizi sono finalizzati a rafforzare il tallone, da eseguire sia quando compaiono i primi sintomi della patologia sia come prevenzione. Sono principalmente esercizi di allungamento. Il primo consiste nello stirare il piede in avanti, in modo da essere allineato con la gamba, flettendo le dita verso il basso e poi verso l’alto. Il secondo consiste nel realizzare cerchi di 360° con il tallone, prima in senso orario e poi antiorario. Un altro esercizio consiste nel fermarsi davanti ad una parete, appoggiandovi la punta del piede. Esercitare quindi una lieve pressione con il corpo affinché il tallone si rinforzi. Infine è consigliabile appoggiare una pallina da tennis o simile sotto la pianta del piede. Esercitare una certa pressione, mentre si compiono movimenti circolari.

Oltre agli esercizi è bene effettuare dei trattamenti con l’aceto di mele. È sufficiente inzuppare un batuffolo di cotone in un po’ di aceto e strofinarlo delicatamente sull’area da trattare, oppure fare dei pediluvi in acqua e aceto.

In caso di comparsa di dolori al piede è consigliabile applicare del ghiaccio sul punto dolorante. I cubetti di ghiaccio vanno messi in un sacchetto di plastica o in un recipiente con acqua fredda. Il ghiaccio aiuterà a combattere l’infiammazione.

Massaggio

Massaggio.

Un altro valido rimedio naturale è la curcuma: è possibile effettuare dei massaggi con un impasto di acqua e curcuma. Lo stesso vale per il ribes nigrum. Altrettanto validi sono gli impacchi con i semi di lino. Se ne riscalda un pugno e lo si avvolge in un panno da applicare sulla zona da trattare. Anche i bagni d’acqua con il sale sono considerati degli ottimi rimedi per disinfiammare e rilassare i piedi. Sono consigliabili per colore che passano molte ore in piedi o con scarpe inadeguate.

Per ridurre l’infiammazione è ottima anche l’argilla verde ventilata, soprattutto in caso di dolore acuto. Un altro antidolorifico naturale è l’arnica montana, che permette alla muscolatura di rilassarsi. Altre tecniche molto valide di rilassamento e riduzione del dolore sono l’agopuntura e la riflessologia.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply