Taekwondo, Europei 2017: i favoriti e gli outsider delle singole categorie. Parata di stelle a Sofia, Vito Dell’Aquila e Daniela Rotolo sognano la medaglia

L’ultimo grande evento stagionale del taekwondo si appresta ad andare in scena a Sofia, dove tra giovedì 7 e sabato 9 dicembre si svolgeranno gli Europei 2017 destinati alle categorie olimpiche. I migliori interpreti della disciplina del Vecchio Continente sono pronti a sfidarsi per la conquista delle medaglie e per testarsi in una tappa importante della marcia di avvicinamento verso Tokyo 2020. L’Italia calerà due carte importanti, Vito Dell’Aquila e Daniela Rotolo, ma la concorrenza è di altissimo livello e la lotta per il podio si preannuncia serrata in tutte le categorie. Analizziamo, dunque, nel dettaglio i favoriti e gli outsider gara per gara:

DONNE

-49 kg
La serba Tijana Bogdanovic, numero 3 del ranking mondiale, sembra una spanna sopra le altre e appare proiettata verso l’oro, ma dovrà stare molto attenta alla concorrenza dell’ucraina Iryna Romoldanova e della russa Victoriya Bashkirova, entrambe in grado di far saltare il banco.

-57 kg
L’equilbrio dovrebbe regnare sovrano in questa categoria, in cui spicca la presenza della russa Tatiana Kudashova, la più accreditata dai pronostici. Possibili outsider l’irlandese Shauna Bannon e la cipriota Anna Maria Antoniou, due atlete solide e dotate del guizzo per puntare molto in alto.

-67 kg
L’Italia cala l’asso con Daniela Rotolo, bronzo alle Universiadi di Taipei e oro proprio a Sofia negli Europei Under21. Le sue principali avversarie saranno la francese Magda Wiet Henin, la russa Polina Khan e la polacca Aleksandra Krzeminiecka. Ma attenzione ad Ana Chuchitu, che gareggerà per la Moldavia e proverà a convincere la Federazione italiana a naturalizzarla con una prestazione superba.

+67kg
Qui il discorso potrebbe essere tutto di marca serba con Milica Mandic e Ana Bajic, ma la russa Olga Ivanova potrebbe insediarsi tra le due connazionali e strappare la medaglia del metallo più pregiato.

UOMINI

-58 kg
Vito Dell’Aquila non vuole smettere di stupire e ha intenzione di portare a casa un altro alloro nella sua strepitosa stagione. La concorrenza per lui deriva dai russi Mikhail Artamonov (numero 7 al mondo) e Stanislav Denisov, ma anche il moldavo Stepan Dimitrov può seriamente puntare al podio.

-68 kg
Lo spagnolo Joel Gonzalez Bonilla, numero 6 del ranking, è l’uomo da battere in una categoria in cui sulla carta non ha rivali. Il russo Viacheslav Minin, tuttavia, potrebbe rivelarsi avversario insidioso per l’iberico.

-80 kg
Il favorito per l’oro è il norvegese Richard Andre Ordemann, ma a spiccare in questa categoria sono le numerose assenze, circostanza che apre voragini per possibili outsider, in primis il russo Bogdan Grechkin, atleta scorbutico per qualsiasi avversario.

+80 kg
Nella categoria più “pesante” spicca la presenza del francese Omar El Yazidi, principale favorito per l’oro, ma il turco Serdar Yuksel non sembra affatto intenzionato a lasciare campo libero al rivale e venderà cara la pelle pur di salire sul gradino più alto del podio.

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Archivio Privato Daniela Rotolo

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply