Trattamenti viso: aghi sulla pelle (needling)

Il trattamento degli aghi sulla pelle (needling)
Il trattamento degli aghi sulla pelle (needling).

Viene dall’America una delle ultime novità in fatto di trattamenti viso: il needling, o aghi sulla pelle, che promette una pelle nuova in poco tempo.

Il micro needling è un trattamento non chirurgico che stimola la rigenerazione della pelle grazie alla produzione di nuovo collagene ed elastina.
É una terapia innovativa che promette risultati immediati e duraturi nel tempo.

Scopriamo come funziona, per chi è indicata e a chi rivolgersi.

Come funziona il needling?

L’innovazione del needling è data dalla tipologia di trattamento, che stimola la risposta diretta dei tessuti trattati, che sono autonomamente indotti a modificarsi.
Come avviene questa modificazione? Avviene grazie ad uno strumento, un rullo (il dermaroller), che monta sottili aghi sterili, in acciaio, di circa 1 o 2 millimetri. Il rullo viene fatto passare sulla pelle del viso o del corpo e così facendo gli aghi provocano delle microlesioni sulla pelle che, per ripararsi, produce nuovo collagene e nuova elastina.

Il classico rullo può essere sostituito da un dermapens, una specie di penna che contiene gli aghi che va applicata con una leggera pressione sulla zona da trattare, ma il meccanismo di azione è il medesimo.

dermaroller, lo strumento per effettuare il needling

Dermaroller, lo strumento per effettuare il needling.

Il collagene e l’elastina sono proprio le sostanze prodotte dai fibroblasti, che regalano compattezza, luminosità e attenuazione delle rughe alla pelle.
In ogni seduta il rullo deve passare sulla pelle in tre direzioni (orizzontale, verticale e diagonale) e per un numero diverso di volte a seconda che si stia trattando il viso o il corpo: sono consigliati dai 3 ai 6 passaggi per direzione sul viso e il doppio per le varie zone del corpo.

Il needling non prevede anestesia, anche se in caso di sensibilità molto elevata, è possibile applicare prima del trattamento un blando anestetico, sotto forma di crema da stendere sulla parte da trattare.

Alla fine del trattamento è possibile avere un leggero sanguinamento e un po’ di gonfiore, che in genere sparisce in un paio di giorni. In questo periodo è importante non esporsi al sole o, se necessario, sempre con protezione molto elevata, almeno 50+.

Per chi è indicato il needling?

Visto che il needling stimola il fisiologico rinnovamento cellulare, è indicato per il trattamento delle rughe superficiali, delle cicatrici post acne, delle macchie solari, delle smagliature e come levigante per gli inestetismi della cellulite.
La pelle non deve essere né infiammata né irritata, quindi in caso di acne è meglio non trattare la pelle durante la fase acuta.

Il needling viene utilizzato anche per attenuare le rughe del viso

Il needling viene utilizzato anche per attenuare le rughe del viso.

A chi rivolgersi?

Il needling è un trattamento da eseguirsi nei centri medici estetici, in cui lo specialista saprà consigliare al meglio sulla durata della terapia e sui risultati ottenibili.

Per ottenere dei buoni risultati si consigliano almeno tre sedute a distanza di 30-40 giorni l’una dall’altra, ripetibili poi, se necessario, per aumentare luminosità e affinamento della grana della pelle.

Al needling è possibile associare altri trattamenti estetici che stimolano il rinnovamento cellulare, soprattutto in caso di rughe o segni più marcati.
In genere i costi partono da circa 300€ a seduta.

Il needling a casa

È possibile utilizzare il dermaroller anche a casa, con aghi però molto più sottili. Il procedimento è simile a quello eseguito dal medico, ma l’effetto è di minore intensità, visto che la penetrazione degli aghi molto inferiore. É un trattamento che si può fare una volta alla settimana, ma i risultati sono comunque blandi.

Valgono anche in questo caso tutte le raccomandazioni fatte in precedenza.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply