Dalle parole si passa ai fatti. La campagna di Luna Rossa verso la prossima edizione dell’America’s Cup, che si terrà nel 2021, ha preso ufficialmente il via. Dopo la sfida lanciata a Team New Zealand e la stesura del protocollo in quanto Challenger of Record, l’imbarcazione comincerà gli allenamenti in acqua. A Cagliari per la precisione, già sede della campagna per la scorsa Coppa, poi abortita per le polemiche con Oracle. Per l’occasione verrà utilizzato uno scafo Tp52, affidato a Francesco Bruni.

L’occasione sarà utile non solo per prendere indicazioni sul lavoro da svolgere, ma soprattutto per testare l’equipaggio e scegliere gli elementi che ne faranno parte. Il “ritiro” durerà circa dieci giorni, per poi riprendere a febbraio. Il Tp52 di Luna Rossa gareggerà poi nel circuito 52 Super Series. L’America’s Cup, invece, si disputerà con gli AC75, il cui disegno definitivo deve essere comunicato entro il 31 marzo 2018. L’intenzione di Patrizio Bertelli e Max Sirena è quella di stabilire nuovamente a Cagliari la base, il quartier generale del team. La scelta è tra il molo Sabaudo ed il molo Ichnusa.

 

 

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NEWS DI VELA

[email protected]

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter