Due ore e mezza di partita, una sfida davvero tesissima e piena di emozioni. Al termine di un match nella Champions League davvero durissimo la Diatec Trentino si arrende in casa per 3-2 (25-23, 22-25, 25-27, 25-21, 15-17) contro i campioni di Polonia dello Zaksa Kedzierzyn-Kozle. In chiave classifica del girone E agli azzurri oggi scappa la prima piazza, proprio in favore dei polacchi.

Il primo set va in favore dei ragazzi di Lorenzetti: Vettori, Kovacevic ed Eder sono i protagonisti in una frazione piena di proteste per gli ospiti. I polacchi però si riscattano subito e nella seconda frazione partono fortissimo: sono 5-1 e al timeout tecnico già sull’8-4. La Diatec non si arrende e trova il pari, ma, proprio nel momento decisivo, crolla: due ace di Bieniek fanno volare i polacchi che chiudono 25-22. Il terzo set è tesissimo: la Diatec parte forte e vola sul 16-13 a metà frazione. Il vantaggio di 21-17 dopo un muro di Giannelli sembra essere incolmabile, invece i polacchi escono al meglio dal timeout e riescono a pareggiare sul 22-22. Un muro ed un ace per Buszek che chiude 27-25. La Diatec non si arrende e porta la partita al quinto: nel quarto set non c’è partita, dominio per 25-21, con Vettori e Lanza ben ispirati. Nervi tesi nel quinto set: si arriva sul 9-9, poi Kozamernik si inventa due set che portano i padroni di casa sul 12-9. Sembra tutto fatto, invece la Diatec spreca due match point: si va ai vantaggi e Lanza butta via l’ultimo punto.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

[email protected]